Le uova di Pasqua e la Colomba, si sa, fanno la gioia di grandi e piccini. Ma una volta scartati questi dolci dove possiamo gettare le loro confezioni in modo da favorire il riciclo dei vari imballaggi utilizzati? Ecco alcuni consigli pratici per conferire in maniera corretta gli involucri di questi alimenti. 

Uova di cioccolato

Procediamo con ordine e partiamo dalle tanto amate uova di cioccolato. La confezione delle uova di Pasqua è fatta da diversi materiali. L’etichetta, ad esempio, è realizzata con la carta e quindi va riposta nell’apposito bidone destinato a questo materiale. Se fosse di plastica o di qualche altro materiale andrebbe buttata nell’indifferenziata, perché non costituisce un imballaggio, così come la sorpresa che troviamo all’interno. La bustina trasparente che contiene la sorpresa potrà, invece, essere differenziata e riciclata senza problemi.

Passiamo ora all’incarto: se il materiale utilizzato è l’alluminio (come capita ad esempio con le uova di pasticceria) va gettato nel bidone dei metalli/alluminio, se invece il cioccolato era avvolto da un imballaggio in plastica bisogna buttarlo nel bidone destinato alla raccolta di questo materiale. Questo vale anche per quelle uova, di solito quelle che prendiamo al supermercato, che hanno quel rivestimento argentato all’interno (poliaccoppiato plastica/allumino), perché nel materiale prevale la plastica. Nella bidone plastica va, infine, anche il cono di supporto dell’uovo, mentre il cordoncino usato per fermare la carta va riposto nell’indifferenziato.

La colomba

Per quanto riguarda la colomba il discorso è analogo. La confezione rettangolare in cartone va nel bidone della raccolta della carta, la maniglia nel bidone del secco residuo, così come il laccetto usato per richiudere la confezione. E’ importante precisare che quel rivestimento marrone che avvolge la colomba lungo la sua forma va gettato nell’indifferenziato. Sarebbe possibile gettarlo nel bidone della carta solo se fosse ripulito dai residui di cibo che di solito rimangono attaccati, mentre potrebbe essere gettato nell’organico solo se fosse di carta compostabile.

Per i chili di troppo che si accumuleranno in questi giorni invece, l’unica differenza la potrà fare un pò di sport.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.