tariffazione puntuale dei rifiuti

Un decremento della produzione di rifiuti urbani pro capite compreso tra il 20% e il 25% rispetto al 2011; raccolta differenziata fino al 73%; percentuale minima di riciclo di carta, metalli, plastica, legno, vetro e organico pari al 70% e decremento del 6% della produzione di rifiuti speciali.

Sono questi gli obiettivi da raggiungere entro il 2020 per l’Emilia Romagna in base a quanto previsto dalla legge regionale per la gestione dei rifiuti urbani (n. 16 del 2015), “uno strumento normativo che promuove il riciclaggio e la prevenzione per consegnare alle generazioni future un territorio più pulito, sano e stabile dal punto di vista economico”, come si legge sul sito web della Regione. Tra le misure citate dal provvedimento l’introduzione della tariffazione puntuale che a partire dal prossimo anno coinvolgerà anche i cittadini di Bologna. 

Cos’è la tariffazione puntuale

Il sistema della tariffazione puntuale permette di quantificare i rifiuti prodotti (in particolare l’indifferenziato) e di modulare di conseguenza l’importo della bolletta. Esistono vari sistemi per mettere in atto questa modalità. I cassonetti dotati di chiave elettronica per riconoscere i diversi utenti, la raccolta porta a porta con bidoncini o sacchetti con chip e i contenitori prepagati con codice a barre: questo nei Comuni dove è attiva la raccolta a domicilio.

Cosa cambia nella città di Bologna

Ma cosa cambierà in sostanza per i cittadini bolognesi? Nel centro storico della città si effettuerà il completamento della raccolta porta-a-porta anche nel quartiere Santo Stefano. in particolare i cittadini troveranno,  oltre ai bidoni della plastica e della carta, anche quello dell’indifferenziata, che sarà dotato di un particolare codice a barre.

Per quanto riguarda le zone periferiche della città, si è scelto di adottare particolari cassonetti in grado di aprirsi solo attraverso un badge che, una volta inserito, permetterà di buttare il sacco con i rifiuti memorizzando l’operazione. Nelle zone collinari, invece, ci saranno dei bidoncini per i rifiuti indifferenziati abbinati a un codice utente.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.