mappa alberi monumentaliTurismo sostenibile, lento e di prossimità. Siete indecisi sulla meta? Dal 26 agosto il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali ha reso disponibile su Google maps la mappa degli alberi monumentali.

La mappa degli alberi monumentali

L’elenco completo e aggiornato di questi alberi dal particolare valore paesaggistico, storico, culturale e naturalistico è disponibile su pc o cellulare. Una volta cliccato su questo link, si aprirà la mappa con tutti i punti di interesse presenti in Italia.

Per ogni albero, oltre alla posizione, sarà presente la tipologia, le caratteristiche e la storia che l’hanno reso un monumento. Si va dal più comune faggio a Gallio, in provincia di Vicenza, al cedro dell’Himalaya a Vallerano, vicino Viterbo. Nelle grandi isole si può ammirare la roverella a Illorai, in provincia di Sassari, o il leccio a Palazzolo Acreide, vicino Siracusa. Parlando di rarità, a Bisceglie c’è il cosiddetto pistacchio e a Curinga, in provincia di Catanzaro, il platano orientale.

Il terzo aggiornamento conta 3.561 alberi

La mappa degli alberi monumentali riprende l’elenco più aggiornato, il terzo, con 379 nuove iscrizioni. Oggi si contano in tutto 3.561 alberi o sistemi omogenei di alberi, incluse nuove iscrizioni e perdite di esemplari, per morte o abbattimento o perdita dei requisiti a causa dell’elevato deperimento strutturale e fisiologico.

Terzo aggiornamento dell’elenco nazionale degli alberi monumentali

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.