Forse non molti sanno che oggi, 18 Febbraio 2019, si celebra la Giornata internazionale del risparmio energetico e che tra qualche giorno, il 1° marzo 2019, sarà la volta della festa nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili “M’illumino di meno”, ideata e promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Rai Radio2 e quest’anno dedicata al tema dell’economia circolare.

Di seguito alcuni suggerimenti e novità sul tema.

Risparmio energetico quotidiano

In occasione della Giornata internazionale del risparmio energetico l’azienda francese Wiko, produttrice di smartphone, ha diffuso una guida utile a prolungare le prestazioni della batteria del dispositivo.

Sono 5 i consigli da seguire se si vogliono evitare cariche frequenti e stress al dispositivo. Anche se, bisogna sottolineare, l’efficacia degli stessi dipende dalla tipologia della batteria: ad esempio, avranno maggiore incisività sulle batterie più potenti, ad esempio di 4.000 mAh, o sui dispositivi che hanno la modalità “Risparmio energetico intelligente in standby”.

Vediamo di cosa si tratta:

  1. Attivare l’opzione risparmio energetico, in modo anche automatico scegliendo una percentuale di partenza, ottimizzando l’uso delle applicazioni che consumano energia per i loro continui backup e aggiornamenti.
  2. Disattivare Wi-Fi, bluetooth e servizi di geolocalizzazione perché ricercano h24 connessioni di rete determinando un calo della batteria piuttosto veloce.
  3. Impostare lo sleep mode dello schermo, ovvero la sospensione.
  4. Settando le notifiche sul blocco schermo si eviterà di doverlo riattivare all’arrivo di qualsiasi segnalazione e consumare ulteriormente batteria.
  5. I widget sono comodi ma consumano molta energia. Se possibile meglio eliminarli.

Risparmio energetico in casa

L’Agenzia delle entrate mette a disposizione delle guide, sempre in aggiornamento, sui bonus cui si può fare domanda per il risparmio energetico, le ristrutturazioni edilizie e l’acquisto di elettrodomestici. Elementi che hanno forte incidenza sui consumi.

Leggi anche Efficienza, riqualificazione e aree verdi: le detrazioni fiscali per il 2019

Risparmio energetico nella PA

Il risparmio energetico è un tema trasversale. La Camera di Commercio di Cosenza, in Calabria, ha promosso la seconda edizione del Bando da 1 milione di euro per la realizzazione di spese di investimento diretto al risparmio energetico e riuso dei materiali. Alle micro, piccole e medie imprese che, nel preventive di spesa, indicano la misura del risparmio conseguente all’investimento o la misura della percentuale di riuso del material nel processo produttivo saranno assegnati voucher a fondo perduto, per un massimo di 5 mila euro, pari al 50% della spesa affrontata.

In particolare, le spese ammesse riguardano, come si legge nel bando pubblicato, “investimenti mirati al risparmio e al conseguimento dell’efficienza energetica, anche attraverso il ricorso a sistemi di energia rinnovabile; sistemi intelligenti per la gestione, l’utilizzo efficiente e il monitoraggio dei consumi energetici; sistemi di riuso degli scarti di produzione e dei fattori di produzione; sistemi di reimpiego dei macchinari; investimenti mirati alla introduzione dei consumi idrici e riciclo dell’acqua nei sistemi aziendali secondo le diverse tecnologie applicabili ai diversi settori produttivi”. La scadenza delle domande è prevista per il 30 settembre 2019.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.