BICIDal 14 gennaio al 15 febbraio si apre una nuova finestra temporale per richiedere il bonus mobilità. Il ministero dell’Ambiente consentirà nuovamente di fare domanda per vedersi rimborsati gli acquisti effettuati tra il 4 maggio e il 2 novembre 2020.

Leggi anche Bonus mobilità: 54 mln di buoni spesi 

Lo ha annunciato oggi lo stesso dicastero in una nota stampa. “I fondi necessari a soddisfare tutte le richieste di rimborso – scrive – sono stati infatti contabilizzati”.

Bonus mobilità: come funziona la nuova finestra temporale

Chi ad oggi non ha ricevuto nessun rimborso e non si è nemmeno pre-registrato può, quindi, caricare la propria domanda. Per far sì che vada a buon fine, ricorda il dicastero, deve disporre della fattura attestante la tipologia di bene o servizio acquistato e identificarsi tramite Spid sul portale dedicato.

Anche i 119mila utenti pre-registrati potranno ultimare la propria domanda. Nei prossimi giorni riceveranno un’e-mail all’indirizzo rilasciato in fase di registrazione con il link utile a caricare i dati e la documentazione attestante l’acquisto effettuato.

Fino al prossimo 15 febbraio i dati e la documentazione inserita potranno essere modificati. A partire da tale data saranno erogati i rimborsi.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.