La fine del regime di maggior tutela è fissata al 1° luglio del 2020. Una data che metterà l’utente davanti alla possibilità di scegliere tra le varie opzioni proposte dai vari operatori. Tuttavia, secondo indagine dell’Osservatorio SosTariffe.it, condotta a ottobre 2019, chi sceglie di passare già ora a un operatore del mercato libero potrebbe avere dei risparmi rilevanti. 

Famiglie, la categoria con i maggiori vantaggi

A ottenere i maggiori vantaggi dal passaggio al mercato libero sono le famiglie formate da tre persone. In questo caso si può arrivare a risparmiare, per le fatture di luce e gas, da 126,20 a 309,70 euro.

Per l’elettricità in particolare, spiega una nota del portale, “se oggi un nucleo tipo – con un consumo di energia stimato di 3900 kWh annui –  spende in media ogni anno 855,37  euro di corrente elettrica, ne ‘investirebbe’ solo 762,70 nel mercato libero, con un risparmio possibile che oscilla da 73 a 92 euro (dal 10,8% al 13,1%)”.

Per quanto riguarda il gas, invece, si passerebbe da una spesa di 1328,20 euro, per un consumo annuo medio di 1800 metri cubi, a un valore annuo di 1193,29, con un risparmio stimato da 53 a 217 euro (dal 4% al 16,3% in meno).

Il risparmio per le coppie

Per le coppie invece il risparmio su luce e gas potrebbe arrivare a 212 euro. Per la corrente elettrica, ad esempio – si legge nella nota – una coppia tipo con un fabbisogno annuo stimato di luce di 2700 kWh, che oggi nel mercato tutelato spende ogni anno 577,15 euro in fatture, potrebbe  spenderne solo 516,21 passando al mercato libero. Con un risparmio dal 7,6 la 13,5% pari a una cifra compresa tra 44 e 78 euro, a seconda della compagnia scelta”.

Valutando invece le bollette del gas, si passerebbe, tenendo conto di un consumo annuo stimato di 1200 metri cubi, da 902,08 euro annui a 822,79, con la possibilità di risparmiare dal 2,7 a 14,8%, cioè da 24 a 134 euro.

Single, fino a a 30 euro in meno in bolletta per luce e gas

I single, con un fabbisogno annuo di luce di 1400 kWh,  invece avrebbero ogni anno una riduzione compresa tra 29 e 114,50 euro. Inoltre, in base alla tariffa selezionata, questa categoria di consumatori potrebbe risparmiare dal 7 all’11%, pari a una cifra compresa tra 23 e 36.50 euro.

Numeri positivi anche per il gas. “Se teniamo conto del gas, ipotizzato un consumo annuo medio di 800 metri cubi, lo stesso single che nel mercato tutelato a oggi spende 619,79 euro, nel mercato libero ne spenderebbe 577,85. La scelta di un’offerta ad hoc permette di accantonare dall’1 al 12% che in termini di euro significano da 6 a 78 euro”. 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.