Agevolazioni: dal Governo nuovi incentivi sulla casa

1672

HommeSblocca italia e Legge di Stabilità lanciano la nuova campagna di agevolazioni su ristrutturazioni, efficientamento e lavori interni

Agevolazioni sulla casa per i cittadini italiani. Il Governo punta sul rilancio dell’edilizia attraverso una serie di provvedimenti volti a rendere più agevoli le procedure e più efficaci i sostegni in tema di ristrutturazioni, riqualificazioni e lavori interni. Lo stallo dell’economia si è abbattuto negli ultimi anni sul settore immobiliare, le banche hanno limitato i finanziamenti e solo la possibilità di porre i prestiti più convenienti del mercato a confronto ha permesso di limitare al massimo l’emorragia di denaro degli istituti, con importanti ripercussioni sui settori correlati. Ora il Governo prova a cambiare le cose. Ecco gli aiuti promossi per il 2015.

Agevolazioni sui lavori interni

Diversi lavori interni, che fino al 2014 richiedevano il pagamento di oneri di urbanizzazione da presentare insieme alla Scia (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), sono stati liberalizzati dal Decreto Sblocca Italia. Rientrano nelle agevolazioni previste dal decreto i lavori di accorpamento degli immobili e quelli di suddivisione.

Alla prima categoria appartengono opere quali il riadattamento in appartamento di una mansarda, la realizzazione di una scala interna, l’accorpamento di più immobili in un unico complesso. La seconda categoria che beneficerà delle agevolazioni previste dal decreto fa riferimento a opere di suddivisione di un unico immobile in più realtà abitative. Per avviare i lavori, sarà sufficiente presentare la Cila (Comunicazione di inizio lavori asseverata da un tecnico autorizzato). Le pratiche relative alla variazione catastale diventa responsabilità del Comune, dal punto di vista sia operativo che economico.

Proroga delle detrazioni per ristrutturazione

I lavori di ristrutturazione potranno contare sulla proroga dell’aliquota al 50%, con la possibilità di avvalersi del bonus mobili per altri 12 mesi. Le agevolazioni hanno valore retroattivo e si applicano a chiunque disponga di una detrazione per ristrutturazione in corso per opere avviate a partire dal 26 giugno 2012. Agevolazione che si applica anche per l’acquisto di arredi ed elettrodomestici.

Riqualificazione

Le agevolazioni per opere di riqualificazione energetica degli immobili, con aliquota al 65%, viene prorogata per altri 12 mesi. Anche in ambito energetico non mancano novità. Gli incentivi 2015 includono, infatti, anche l’acquisto di caldaie a pellet e di elementi oscuranti. La semplificazione burocratica si applica in ambito riqualificazione attraverso il decadimento dell’obbligo di comunicare all’Agenzia delle Entrate la prosecuzione pluriennale dei lavori.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Ex web editor di SuperMoney, comparatore di tariffe online per energia, assicurazioni, prestiti, mutui, telefonia, pay tv e soluzioni per la finanza personale.