Un brindisi sostenibile in Abruzzo

Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo si aggiudica la certificazione di sostenibilità integrata “Si Rating”

466
Balzan_Di Campli_SI Rating
Balzan – Di Campli

Arriva il brindisi sostenibile in Abruzzo per il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo che comprende i vini a Denominazione di Origine Controllata (Doc) – Abruzzo, Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo, Cerasuolo d’Abruzzo, Villamagna – e i vini a Indicazione Geografica Tipica (Igt). La realtà che comprende oltre 200 produttori di vino ha ottenuto la certificazione di sostenibilità integrata “Si Rating” realizzato dalla strat up innovativa ARB SBpA.

Si tratta di un indice che grazie a strumenti riconosciuti a livello internazionale permette sia di valutare la sostenibilità di una filiera sia di dotarsi di uno strumento strategico in grado di analizzare, gestire e fare comunicazione della sostenibilità

“Il mondo del vino sta già affrontando da tempo il tema della sostenibilità soprattutto nelle pratiche in campo, con attenzione alla riduzione degli impatti ambientali”. Spiega Ada Rosa Balzanfondatrice e amministratore delegato di ARB. “È altrettanto importante misurare tutti i criteri ESG della sostenibilità, in ottica integrale del valore delle cantine, quindi anche economica finanziaria e questo è possibile con lo strumento SI rating”.

Le performance di sostenibilità del Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo

Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo ha superato a pieni voti i valori previsti dallo standard di certificazione Si Rating classificandosi con ottime performance nelle aree: Condizioni di Lavoro (80%), Qualità del Servizio-Prodotto (71%) e Codice di Condotta e Whistleblowing (73%).

La sostenibilità è uno degli obiettivi che ci siamo posti da diversi anni” commenta Valentino Di Campli, presidente del Consorzio tutela vini d’Abruzzo che aggiunge “Essere il primo Consorzio di Tutela d’Italia ad aver ottenuto questo attestato dà valore e qualifica il lavoro intrapreso”.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.