Rina al lavoro con Snam per certificare le condotte gas per l’idrogeno

340

Verificare la compatibilità delle linee gas esistenti al trasporto dell’idrogeno è un passaggio fondamentale affinché questo vettore energetico prenda piede velocemente. A tale scopo si candita Rina, azienda impegnata nello sviluppo e certificazione di nuovi standard normativi. L’azienda ha iniziato con Snam un’analisi secondo lo standard internazionale ad oggi riconosciuto (Asme B31.12) che definisce i criteri per la compatibilità di tubazioni in acciaio nuove ed esistenti per il trasporto di idrogeno.

Ugo Salerno_AD RINA _ok
Ugo Salerno Ceo Rina

“I nuovi vettori di energia come l’idrogeno saranno fondamentali per la decarbonizzazione. Il trasporto di questi vettori sarà possibile, utilizzando le reti esistenti” ha dichiarato Ugo Salerno, ceo di Rina. “Per l’Italia si tratta di una grande opportunità visto che possiede la più estesa infrastruttura gas d’Europa. Stiamo lavorando, infatti, con Snam per certificare la compatibilità della sua rete (oltre 33 mila km) al trasporto dell’idrogeno via tubo. Le attività congiunte includono anche prove in laboratorio, che hanno dato finora esito positivo, e si proseguirà con ulteriori test complessi a pressioni elevate.”

Leggi anche: “Il ruolo dell’idrogeno nella decarbonizzazione degli edifici”

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.