Plug Power e SK Group, insieme per entrare nel mercato asiatico dell’idrogeno

232

idrogenoPlug Power e SK Group hanno recentemente firmato un accordo da 1,5 miliardi di dollari per collaborare allo sviluppo dell’economia asiatica dell’idrogeno. Le due aziende prevedono anche di istituire una nuova società di joint venture.

L’impegno è di far diventare l’idrogeno la fonte energetica rinnovabile alternativa per il mercato asiatico. Per farlo le due società punteranno su una strategia aggressiva con prezzi bassi e grande diffusione della tecnologia. L’azienda americana fornitrice di soluzioni chiavi in ​​mano complete per celle a combustibile a idrogeno “ha sviluppato in modo aggressivo l’economia dell’idrogeno in Nord America, ed è chiaro che il nostro partner, SK Group, condivide la stessa visione per costruire una grande economia dell’idrogeno in Asia”, come rimarca anche Andy Marsh, CEO di Plug Power.

La prima sfida dell’accordo tra Plug Power e SK Group

La prima sfida dell’accordo è realizzare una Gigafactory di combustibile a idrogeno in Corea del Sud entro la fine del 2023.

L’impianto produrrà celle a combustibile stazionarie GenSure di Plug Power, il motore a celle a combustibile ProGen, l’idrogeno liquido GenFuel e le apparecchiature di erogazione e i prodotti elettrolizzatori Plug Power a un prezzo vantaggioso.

Lo scopo è penetrare velocemente nell’imponente mercato asiatico grazie anche alla rete di SK, il secondo conglomerato più grande della Corea del Sud, le cui maggiori attività sono principalmente nei settori chimico, petrolifero ed energetico.

“SK massimizzerà la sinergia tra le due società nel mercato globale dell’idrogeno combinando l’infrastruttura energetica nazionale ed estera di SK, le capacità aziendali e il portafoglio e la tecnologia di business dell’idrogeno di livello mondiale di Plug Power”, rimarca Hyeongwook Choo, presidente e CEO di SK E&S.

Forti della base in Corea del Sud, Plug Power considera poi di puntare a Cina, Vietnam e altri mercati asiatici.

Il mercato dell’idrogeno in Corea del sud

Una partnership che nasce a ridosso di una politica molto chiara della Corea del Sud a favore dell’idrogeno. Nel gennaio 2019 il governo della Corea del Sud si è impegnato nella sfida dell’idrogeno sia nel settore pubblico che in quello privato. La sfida è rendere il paese il primo produttore mondiale di auto a idrogeno e celle a combustibile entro il 2030.

Tra gli obiettivi: la produzione di oltre 5 milioni di tonnellate di idrogeno all’anno, più di 6 milioni di veicoli elettrici a celle a combustibile, 1.200 stazioni di rifornimento e 15 GW di generazione di energia da celle a combustibile.

Un impegno che dovrebbe portare il valore economico dell’economia dell’idrogeno del Paese a $ 40 miliardi entro il 2040.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.