Le imprese nazionali questa settimana operano in Europa

581

cipe reddito energeticoRinnovabili e riduzione dell’impronta carbonica guidano le aziende tricolori in trasferta.

Green arrow capital investe nelle rinnovabili in Spagna

Green arrow capital Sgr (Gac), tra i maggiori operatori italiani attivi negli investimenti per l’energia rinnovabile sbarca nel mercato iberico. Investendo in Spagna punta infatti ad accrescere il proprio posizionamento estero.

Il Gruppo annuncia di aver sottoscritto un accordo quadro finalizzato a investire in impianti di energia solare. Il contratto vede la partecipazione del fondo Green arrow infrastructure of the future (Gaif) e di Progressum energy developments (Ped). L’infrastruttura avrà una potenza prevista pari a 508 MW.

Il fondo Gaif, che ha iniziato ad operare all’inizio del 2021, conclude così il suo primo investimento di rilievo all’estero.

La pipeline acquisita da Gaif durante il 2021 è composta da impianti fotovoltaici, eolici ed idroelettrici operativi. La potenza di quelli in costruzione e in fase avanzata di sviluppo supera gli 800 MW. A questi si aggiungono i progetti nel settore del biometano, dell’accumulo, delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici e delle torri 5G.

Il valore dell’operazione supera i 400 milioni di euro.

Eni annuncia la collaborazione con Holcim per sfruttare la CO2

Eni promuove lo sviluppo di una tecnologia per sfruttare la CO2 con la svizzera Holcim. L’intesa punta a studiare di una tecnologia innovativa una logica di circolarità e decarbonizzazione.

La tecnologia sfruttata da Eni si basa sulla carbonatazione di minerali a base di silicati di magnesio. Il processo è in grado di produrre un materiale in cui la CO2 è fissata in modo stabile e permanente. Può essere quindi utilizzato nella formulazione di cementi. La collaborazione si inquadra nella strategia di decarbonizzazione di Eni per il raggiungimento della neutralità carbonica al 2050.

In questo percorso, ricerca e innovazione rappresentano infatti una leva fondamentale. L’innovazione continua è alla base della crescita organica dell’azienda. Permettendo così di consolidare il know-how e di arricchirlo. Contribuendo inoltre all’implementazione delle competenze delle persone e all’evoluzione tecnologica.

L’accordo prevede la realizzazione di un impianto dimostrativo per testare la riduzione dell’impronta carbonica dei cementi. Valutando anche l’integrazione di questa soluzione innovativa nei cementifici.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.