La transizione energetica in Italia tra idrogeno e mobilità elettrica

459

Sostenibilità Green Ambiente 1200 300x200Nel nostro Paese continua l’attenzione verso l’ambiente nelle scelte energetiche per le imprese e la mobilità

Grastim e Ppg promuovono scelte tese a ridurre l’inquinamento nelle industrie

Grastim svilupperà un impianto H2 ready per Ppg. L’infrastruttura, da 2 MW, può essere alimentata sia a gas naturale che con una miscela di gas naturale e idrogeno. Il sito si trova

La prima è un’azienda italiana attiva nello sviluppo di soluzioni tecnologiche ad alta efficienza per decarbonizzare il sistema industriale. Ppg è, invece, una multinazionale americana operante nel comparto vernici e rivestimenti per l’automotive.

L’intesa riguarda la nuova centrale di trigenerazione nello stabilimento Automotive oem a Quattordio (AL).

I vantaggi per l’ambiente

La nuova centrale consentirà una riduzione di impatto ambientale di circa 1.330 t CO2/anno. I costi energetici di Ppg diminuiranno di circa il 13% su base annua.

L’impianto realizzato da Grastim può utilizzare, infatti, sia a gas naturale che a idrogeno. Il nuovo Trigeneratore è basato su un motore a combustione interna alimentato a gas naturale da 2,0 MW. Integrato con una caldaia a recupero a tubi di fumo in grado di produrre 1,1 t/h di vapore. Infine è presente un assorbitore ad acqua-bromuro di litio da 720 kW che produce acqua refrigerata a 7°C.

Si tratta di un impianto tra i più innovativi sul mercato globale.

Il motore, realizzato da Innio Jenbacher, è infatti H2 ready. Quindi può utilizzare solo gas naturale o con una miscela di gas naturale e idrogeno. La percentuale in volume di quest’ultimo può arrivare fino al 5% senza effettuare alcuna modifica sul motore e fino al 20% con modifiche minimali.

Prospettive future

Per il futuro, se la disponibilità di idrogeno nell’area fosse elevata, una major overhaul gli consentirà di elaborare fino al 60% di idrogeno.

Il contratto per il nuovo impianto prevede la formula del Servizio energia. Grastim infatti ha finanziato, curato il percorso autorizzativo, realizzato l’impianto e lo gestirà operativamente per 7 anni, cedendo volumi di energia a prezzi scontati rispetto ai valori di mercato.

Grastim stima che il nuovo impianto opererà con un’efficienza globale di circa il 75%.

Il valore del contratto è di circa 2,7 milioni di euro. Questi si aggiungono agli altri 2 mln per la centrale di cogenerazione Ppg di Caivano (NA) del 2021

L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha fatto schizzare gli indici di riferimento dei prodotti energetici, mettendo a rischio la produzione industriale.”

“Mai come in questo momento storico di “tempesta perfetta”, è fondamentale attingere a qualunque risorsa per abbattere i costi di produzione. e rendere più efficienti gli stabilimenti, per poi trasferire questi benefici su ogni comparto della società”. Commenta Baldo Pavolini, direttore tecnico di Grastim.

Ppg da sempre è impegnata nella sostenibilità e l’innovazione continua, anche dal punto di vista ambientale. È un elemento essenziale nell’ottimizzazione dei processi produttivi e nel restituire valore al sistema e alla collettività”. Conclude Silvia Ceratto, Engineering & maintenance Mgr Ppg automotive oem Quattordio.

E. ON e Coima proiettano Milano nel futuro. Nuova rete di ricarica per veicoli elettrici nel cuore della città

E. ON, azienda tedesca tra i principali operatori energetici in Italia, promuove la mobilità elettrica a Milano.

Il progetto consiste nella fornitura di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici nel parcheggio di Porta Nuova.

Verranno installate wallbox di ricarica per veicoli elettrici all’interno del parcheggio Varesine. Qui opera Coima, gruppo specializzato nell’investimento, sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari italiani per conto di investitori istituzionali.

Il progetto

Il progetto, partito con la collocazione di 14 wallbox, prevede la progressiva crescita dell’infrastruttura in modo da rispondere alla crescente domanda di mobilità elettrica all’interno del distretto di Porta Nuova.

Fra gli obiettivi del progetto figura anche il contributo alla riduzione delle emissioni di CO2. E. ON ha stimato, infatti, che in base alle sessioni di ricarica ad oggi effettuate che su base annuale, sarà possibile risparmiare 20,17 tonnellate di CO2 (pari alla CO2 assorbita in un anno da 2.880 alberi).

La scelta di E. ON nasce dalla sua competenza acquisita grazie a una rete di ricarica capillare in Germania, UK e nei paesi del Nord Europa.

I servizi per gli utenti

Tra i servizi offerti agli utenti delle stazioni di ricarica da E. ON da sottolineare l’assistenza 24 ore su 24.

La collaborazione con Coima si inserisce nell’ambito dell’impegno di E. ON per dotare le città delle soluzioni più adeguate e innovative per uno sviluppo concreto della mobilità elettrica.

Il nostro contributo per una transizione green passa anche attraverso soluzioni innovative che trovano forza nella collaborazione con partner di rilievo come Coima. La mobilità elettrica è uno dei tasselli più importanti del percorso verso comunità più sostenibili e città a prova di futuro”. Commenta Luca Conti, chief operating officer di E. ON Italia.

Conclude Manfredi Catella, ad e fondatore di Coima: “Il quartiere di Porta Nuova, completato nella sua prima fase con 15.000 residenti e oltre 10 milioni di visitatori all’anno, è diventato un laboratorio di analisi e di sperimentazione di tecnologie di transizione ecologica. Come nel caso delle iniziative di elettrificazione, e di generazione di comunità e socialità, come nell’attivazione di Bam – Biblioteca degli alberi”.

Prospettive per il futuro

Il progetto è parte di un percorso che prevede l’elettrificazione dell’intero distretto con conseguente riduzione delle emissioni di CO2.

Saranno acciò installate 600 ricariche elettriche nel quartiere entro il 2022.

Tali iniziative sottolineano una volta di più il ruolo di Porta Nuova quale esempio di sviluppo urbano avanzato nella città di Milano.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.