Il ruolo delle pompe di calore per abbattere i costi energetici

Il commento video di Gateano Parisi, education e training manager di Mitsubishi Electric

  • Le pompe di calore sono tra le tecnologie che permettono di sopperire a riscaldamento e raffrescamento riducendo i consumi
  • Rappresentano un’opzione contro le sfide della crisi climatica in corso

Cosa vuol dire fare efficienza oggi guardando all’integrazione delle energie rinnovabili e ai consumi energetici sempre più critici? Ci sono tecnologie che si sono raffinate nel tempo come le pompe di calore. Queste permettono di sopperire ad azioni fondamentali esacerbate dalla crisi climatica in corso, come raffrescamento e riscaldamento. Soluzioni che possono aiutare i cittadini a migliorare lo stato di salubrità dei propri ambienti, rispettando i limiti di emissioni e dei costi in bolletta.

Ne abbiamo parlato con Gateano Parisi, education e training manager di Mitsubishi Electric.

“Siamo in momento complicato che guarda anche alle problematiche relativamente al caro prezzi dei combustibili fossili e non solo” rimarca Parisi. “Oggi più che mai è importante valutare e considerare, e perché no applicare, soluzioni impiantistiche efficienti e sempre più vicine al concetto di tecnologie rinnovabili”.

Pompe di calore l’efficacia della sinergia con altre tecnologie

Non  stiamo parlando di soluzioni futuribili. “L’industria è pronta. Sono prodotti tecnologicamente avanzati e migliorati rispetto a qualche decennio fa”. Le pompe di calore inoltre sono soluzioni che si sposano bene con altri impianti, come i pannelli fotovoltaici. “Forse anche per questo vengono presi sempre più in considerazione non solo dai progettisti del settore o dagli istallatori, ma anche dagli utilizzatori finali”.

Una tecnologia versatile che sta godendo di diversi incentivi fiscali e che soprattutto come conclude Parisi “inizia a essere conosciuta da tutta la filiera”. Nel video il commento completo.

Leggi anche: Progettazione, tecnologia e conoscenza per limitare l’inquinamento indoor

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE ed è il direttore editoriale del Gruppo Italia Energia dal 2014.