Fine mercato tutela piccole e micro impreseDal 1° luglio, la tutela di prezzo per la fornitura di energia elettrica di piccole e micro imprese è terminata per legge.

Per piccole imprese si intendono quelle che hanno un numero di dipendenti tra 10 e 50 e un fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di euro, titolari di punti di prelievo in bassa tensione.

Le microimprese sono quelle con meno di 10 dipendenti e fatturato annuo non superiore a 2 milioni di euro, titolari di almeno un punto di prelievo con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15 kW. 

Per tutte le altre microimprese non incluse nella descrizione suddetta e per i clienti domestici la scadenza del servizio di tutela sarà il 1° gennaio 2023.

Pertanto, tutte quelle che non hanno optato per la scelta di un fornitore dal mercato libero, l’Autorità di regolazione (Arera) ha definito un meccanismo di uscita graduale dal mercato di tutela del prezzo, organizzato in più fasi. 

A partire dal 1° luglio e per i prossimi 3 anni, si prevede che il Servizio a tutele graduali sia erogato da venditori selezionati attraverso procedure concorsuali. Viene comunque garantita la continuità della fornitura.

Questo processo è iniziato a gennaio 2021 e ora dal 1° luglio, è in una nuova fase, nella quale piccole e piccolissime imprese sono obbligate a passare ad un mercato diverso da quello di tutela. 

Fino al 30 giugno scorso, il cliente che non aveva compiuto la scelta del suo fornitore nel mercato libero è stato assegnato allo stesso fornitore del servizio di maggior tutela con il quale aveva l’utenza attiva.

Dal 1° luglio invece, il cliente che non ha scelto il proprio fornitore nel mercato libero viene assegnato a un venditore selezionato attraverso procedure concorsuali per area territoriale.

Fornitori servizio a tutele graduali

Le condizioni contrattuali corrispondono a quelle della cosiddetta Offerta Placet regolata da Arera e il prezzo è determinato sulla base degli esiti delle aste.

Le componenti che concorrono alla formazione del prezzo continuano ad essere distinte tra spesa della materia energia (che include i costi di commercializzazione), spesa trasporto e contatore spesa oneri di sistema.

Per avere maggiori informazioni in merito, si possono contattare i servizi messi a disposizione dall’Autorità: il numero verde dello sportello per il consumatore (800.166.654) e il sito dell’Autorità, oltre al portale Offerte luce e gas .

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.