Questa settimana le regioni dove si distingue il Bel paese per il know how tecnologico nel mondo, sono quelle appartenenti a paesi Brics. In Sudafrica Enel, partecipando la transizione energetica di Pretoria, sfrutta la sua competenza nello sfruttamento dell’energia eolica per promuovere interventi destinati anche ai settori dell’educazione e dell’istruzione. Ci spostiamo, quindi, sull’altra sponda dell’Atlantico per partecipare un seminario, presso il nostro consolato di Rio de Janeiro, sul futuro di economia circolare e sostenibilità nel paese carioca.

Enel green power investe in Sudafrica nell’eolico e nella sicurezza

Nella sua attività verso le rinnovabili, l’azienda con sede a Roma, promuove nel paese africano un progetto destinato a segnare un nuovo modo di approcciarsi alla produzione di energia da fonti rinnovabili: la tutela dell’ambiente viene integrata da una continua implementazione di tutte le procedure destinate a vigilare sulla sicurezza nei processi lavorativi e nell’applicazione di innovazioni tecnologiche. L’impianto eolico Nxuba, in costruzione nel distretto di Amatole nella provincia di Capo Orientale, dovrebbe essere attivo a settembre del prossimo anno e genererà oltre 460 GWh, evitando l’immissione in atmosfera di circa 500.000 tonnellate di CO2 ogni anno. Questa infrastruttura è caratterizzata da Egopro safe move, una procedura destinata a garantire la sicurezza in ogni fase della costruzione: la presenza di allarmi visivi e acustici per avvisare gli operatori dei mezzi della prossimità dei lavoratori che operano nelle vicinanze dei veicoli (già installati su 70 veicoli, ha permesso di totalizzare 560.000 ore di lavoro senza incidenti). Oltre alla sicurezza, le novità di questo progetto riguardano anche altri aspetti: grazie alla collaborazione con l’impresa Advanced microwave engineering, si utilizzano sensori per piattaforme digitali e soluzioni software per monitorare e supportare da remoto le attività del cantiere e la messa in esercizio dell’impianto, strumenti digitali per condurre controlli di qualità sul sito e tracciamento intelligente di componenti delle turbine eoliche.

Per creare una comunità coesa proiettata verso l’innovazione, la sostenibilità, la crescita economica e lo sviluppo sociale, Egp implementa il sostegno all’educazione, l’istruzione e la lotta alla dispersione scolastica grazie alla creazione di valore condiviso (in inglese creating shared value, Csv), secondo i principi di fiducia, responsabilità e proattività.

L’Italia promuove economia sostenibile in Brasile

Il Brasile implementa la sua proiezione verso la sostenibilità e l’efficienza energetica grazie anche al Consolato italiano. Il 18 dicembre scorso, presso il Consolato generale d’Italia a Rio de Janeiro, si è svolto il primo seminario su: “Economia circolare e sostenibilità. Tecnologie per il futuro”. L’incontro è stato caratterizzato da 4 focus: efficienza energetica/energie alternative; industria di trasformazione; agricoltura/tutela ambientale e potere pubblico/progetti di sostenibilità. Il prossimo appuntamento è in agenda per aprile.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.