Accordo 1024x538

Firmato il 3 agosto un protocollo di intesa per promuovere la valorizzazione e la riqualificazione funzionale del sito denominato Base logistica dell’esercito Bukkuram per la realizzazione della “Cittadella del parco nazionale dell’isola di  Pantelleria”. A siglarlo il ministero della Difesa, il ministero dell’Ambiente, l’Agenzia del demanio la società Difesa servizi spa e l’Ente parco nazionale isola di Pantelleria.

Cosa sancisce il protocollo di intesa per il sito di Pantelleria

Il protocollo sancisce il passaggio in uso duale militare/civile del bene. Che è situato nei pressi dell’aeroporto di Pantelleria.

Protocollo di intesa del sito di Pantelleria “definisce il futuro di un’area di grande interesse”

La firma di questo protocollo definisce il futuro di un’area di grande interesse naturale e paesaggistico. Che, grazie al lavoro delle istituzioni coinvolte, potrà essere valorizzata, in chiave sostenibile e nel rispetto dell’ambiente, a vantaggio dei cittadini. Difesa servizi si conferma ancora una volta un’importante risorsa per il dicastero e per il Paese” sottolinea in nota il ministro della difesa Guerini.

Protocollo di intesa Pantelleria, uso dell’area

L’area rimarrà nella disponibilità patrimoniale del Ministero e sarà concessa in uso all’Ente Parco attraverso la società in house Difesa servizi spa. Il tutto con l’obiettivo di realizzare la Cittadella del parco nazionale di Pantelleria. All’interno della cittadella del parco, soddisfatte le prioritarie esigenze della Difesa ed assegnata una nuova sede ai reparti dell’Arma dei Carabinieri incaricati della sorveglianza del Parco, saranno accolte aule e laboratori di sperimentazione. Ma anche incubatori di idee e spazi per la ricerca, la divulgazione e la formazione, recuperando aree a favore del paesaggio rurale e dei servizi connessi alla comunità locale.

“Realizzare un struttura totalmente ecosostenibile”

È il primo tassello concreto del protocollo appena firmato con il ministero della Difesa”, spiega in nota il ministro dell’ambiente Costa. “Qui a Pantelleria una struttura del demanio militare pari a due ettari e mezzo e 230 mq di uffici sono stati consegnati al parco nazionale dell’Isola per realizzare una struttura, totalmente ecosostenibile, a disposizione della collettività, per diventare laboratori, centro mostre, workshop. Un progetto che si basa sulla riqualificazione dell’esistente, combatte la logica del consumo di suolo e diventa ricchezza per il territorio”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.