Diminuiscono gli attacchi agli oleodotti nel 2020

327
oleodotto
Foto di Ioannis Ioannidis da Pixabay

Un successo per limitare la sottrazione indebita di carburante dagli oleodotti. Così la nota congiunta di Unem con ministero dell’Interno commenta i risultati del lavoro di monitoraggio e collaborazione tra il Servizio analisi criminale della direzione centrale della Polizia criminale e Unione energia per la mobilità – Unem (già Unione petrolifera).

Si tratta di azioni criminali che possono mettere a serio rischio la pubblica incolumità, provocare l’interruzione di servizi pubblici e avere serie conseguenze anche di inquinamento su risorse idriche e sottosuolo.

L’analisi di recente condotta sullo specifico fenomeno criminale finalizzato a sottrarre dagli oleodotti il carburante che passa al suo interno” spiega così la nota congiunta, “ha evidenziato come lo stesso, già in calo nel 2019, registri soltanto 6 tentativi di effrazione nel 2020, di cui solo un caso andato a buon fine”.

Un lavoro di “collaborazione a livello centrale ed al continuo lavoro di monitoraggio”, prosegue la nota, che ha potuto  “fornire le linee di indirizzo operative alle attività territoriali di prevenzione e contrasto di Polizia di stato, Carabinieri e Guardia di finanza”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.