Il Regno Unito registra il valore più alto di sussidi destinati al settore dei combustibili fossili rispetto ai valori registrati nei paesi dell’UE. Il Paese, come si legge sul Guardian che cita un rapporto della Commissione Europea, si attesta su un valore di 12 miliardi di euro all’anno. Il dato supera di quasi 4 miliardi quello relativo ai sussidi destinati al settore fer che rimane a 8,3 miliardi di euro.  I dati usati dal rapporto sono quelli di Eurostat 2016.

Stessi livelli del 2008

Secondo il rapporto i valori sarebbero rimasti invariati rispetto al 2008. Questo nonostante l’impegno stabilito dall’UE e dai Paesi del G20 per ridurre progressivamente le sovvenzioni all’energia da fonti fossili.

Germania, i sussidi più alti alle fer

Dai dati emerge come la Germania abbia dato i sussidi più alti alle fer. Il valore è pari 27 miliardi di euro, circa tre volte la somma destinata al settore dei combustibili fossili.

In UE per le fer il 45% dei sussidi

I dati mostrano inoltre come in tutta l’UE alle fer sia arrivato il 45% dei sussidi, mentre alle fonti fossili il 33%.

Rafforzare politiche nazionali

Il report sottolinea come sia necessario ovviare a questa situazione e come l’elemento chiave sia quello di rafforzare politiche nazionali ed europee volte a ridurre gli incentivi alle energie da fonti fossili.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.