Maltempo, oggi prima riunione del Tavolo tecnico per il recupero dei boschi

Il Governo a fianco di associazioni di settore, Province e Regioni per la raccolta e la vendita del materiale

461

È stato istituito oggi al Ministero dello Sviluppo economico, in concomitanza con la prima riunione, il Tavolo tecnico per la messa in sicurezza, il recupero e la valorizzazione dei boschi danneggiati dal maltempo che a ottobre ha investito le regioni Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Trentino Alto Adige.

Per supportare la raccolta degli alberi e, in una seconda fase, la vendita del materiale raccolto è stato istituito, oggi durante la riunione, un coordinamento in capo alla Protezione Civile. “Aiuteremo le imprese italiane coinvolte a difendersi dal rischio di venir soppiantate da imprese straniere, evitando che si abbatta il prezzo del legno sul mercato”, ha affermato il Ministro dello Sviluppo economico Luigi di Maio che ha presieduto all’incontro. Con questo tavolo e “con gli stanziamenti per il dissesto idrogeologico previsti nella Legge di Bilancio, che ammontano a 2 miliardi di euro”, ha proseguito il Ministro, bisognerà “rimuovere il prima possibile” le circa 8 milioni di tonnellate di alberi caduti, “coordinando il lavoro di almeno 4 Regioni e di tutte le associazioni degli imprenditori della filiera”.

“E’ stato un incontro molto positivo, nel corso del quale i rappresentanti delle Regioni e delle Province autonome hanno accolto con soddisfazione l’impegno del governo a gestire in maniera condivisa i problemi causati dal maltempo al nostro patrimonio boschivo”, ha commentato il Ministro dei Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro, anche lui presente. “Siamo al lavoro per dare risposte rapide ad un’emergenza che coinvolge tutta la filiera del legno e che ha ripercussioni sul tessuto economico del Paese”, ha concluso.

A presiedere ai lavori anche il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, il Comandante dei Carabinieri forestali Antonio Ricciardi, i rappresentanti delle Regioni e delle Province autonome interessate e delle associazioni di settore (agricoltori e imprese del legno-arredo).

Anche EBS pronta a collaborare

L’Associazione EBS – Energia da Biomasse Solide mette nero su bianco la volontà di collaborare per la messa in sicurezza, il recupero e la valorizzazione dei boschi vittime del maltempo. Nella lettera indirizzata ai Ministri allo Sviluppo economico Luigi Di Maio e per i per i rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro e al Sottosegretario al MiSE Davide Crippa il Presidente dell’Associazione Simone Tonon ribadisce la disponibilità, già manifestata, a partecipare attivamente alle iniziative del Governo: “Chiediamo di poter contribuire attivamente in vista della convocazione delle prossime riunioni del Tavolo anche al fine di poter discutere insieme la programmazione di ulteriori attività di prevenzione forestale per salvaguardare e promuovere il patrimonio boschivo nei prossimi decenni, in virtù degli strumenti recentemente introdotti dal Testo Unico Forestale”. 

 

Ultimo aggiornamento notizia 17/12/2018

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.