Shutterstock 222604258 1024x683La legge sul consumo di suolo “è una priorità del mio Ministero e sarà uno dei miei primi atti”. A dichiararlo il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa intervenuto alla tavola rotonda su “Consumo del suolo e rigenerazione urbana”, organizzata oggi a Roma nella sede di Coldiretti dall’associazione TES-Transizione ecologica solidale.

“Il mio dicastero si farà garante affinché la legge sul consumo di suolo proceda il più velocemente possibile”, ha rimarcato il capo di Dicastero, che si è detto fiducioso della “collaborazione del Parlamento e delle forze politiche”.

Non solo consumo, ha precisato Costa, “parliamo anche di spreco del suolo: saremo particolarmente attenti alla preservazione del suolo all’interno dei parchi e delle aree protette, in linea con le finalità di tutela ambientale”.

La risposta di Chiara Braga capogruppo Pd in commissione Ambiente

“Noi diciamo ‘bene’ al ministro, soprattutto perché queste sue parole rappresentano un deciso cambio di rotta rispetto a quanto detto e fatto fino ad ora dal M5s che, ricordiamo, si è sempre opposto con fuoco e fiamme a quella nostra iniziativa legislativa”. Così Chiara Braga, capogruppo PD in Commissione Ambiente alla Camera, ha commentato in nota stampa l’annuncio del Ministro. La legge sul consumo di suolo è stata “già approvata dalla Camera nella scorsa legislatura”, ha precisato. “Il Partito democratico ha già ripresentato quella stessa proposta di legge ed è pronto fin da subito a discuterne nel merito per dare finalmente al Paese una normativa di contrasto al consumo di suolo”, ha concluso.

Ultimo aggiornamento 28/06/2018 ore 16:57

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.