Dyson

Dagli aspirapolveri alle e-car il passo è breve. Dyson, colosso inglese nel settore degli elettrodomestici, vuole sbarcare nel comparto delle auto elettriche e, come scrive il sito inglese Guardian, sta già lavorando al progetto per la realizzazione di una vettura che dovrebbe essere disponibile sul mercato a partire dal 2020.

400 ingegneri per il progetto

Dal 2015 400 ingegneri del gruppo stanno lavorando, nella contea inglese del Wiltshire, al progetto, un’operazione da circa 2,5 miliardi di sterline. In questo momento – come ha spiegato al Guardian il numero uno dell’azienda James Dyson – non si è ancora arrivati alla realizzazione di un primo prototipo, tuttavia il team di ingegneri sta già sviluppando due tipologie di batterie che, come ha sottolineato Dyson, sono “più efficienti” di quelle installate sulle macchine elettriche esistenti.

La filosofia green di Dyson

L’impresa ha illustrato le intenzioni dell’azienda in tema di contrasto all’inquinamento in un post sul suo account Twitter. Qui James Dyson menziona i rischi dell’inquinamento per la salute. La prolungata esposizione a sostanze inquinanti a Londra ha un ruolo determinante, spiega il manager, nella morte di circa 9.500 persone ogni anno. In quest’ottica l’obiettivo dell’azienda è cercare di “offrire soluzioni a questo enorme rischio ambientale”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.