Bluetorino, nel capoluogo piemontese parte il primo car sharing elettrico

601

Bluetorino 9Bluetorino, il primo carsharing elettrico di Torino

Dopo Milano, che qualche giorno fa ha visto la partenza del servizio DriveNow di BMW, anche Torino accoglie  un nuovo operatore nel settore del car sharing: si tratta di Bluetorino, il servizio del gruppo Bolloré che permetterà ai cittadini del capoluogo piemontese di avere a disposizione, per la prima volta, una flotta di 70 Bluecar completamente elettriche e 100 colonnine di ricarica. 

Il commento dell’azienda 

Il lancio del servizio Bluetorino rappresenta una tappa importante nello sviluppo dei nostri servizi di car sharing”-  spiega in una nota Marie Bolloré  – “non solo contribuisce alla diffusione dei sistemi di car sharing in Europa al di fuori dei confini francesi, ma ha anche un valore simbolico. È infatti in Italia, a qualche chilometro da Torino, che sono state progettate le prime Bluecar a fianco di Pininfarina”.

Le caratteristiche del servizio 

Gli abbonati al servizio – attivo da oggi a Torino e già presente in Europa (Parigi, Lione e Bordeaux), negli Stati Uniti (Indianapolis) e, a breve, in Asia (Singapore) – possono noleggiare e prenotare l’auto in in modalità autonoma e hanno a disposizione un servizio di assistenza 24 ore su 24 / 7 giorni su 7, parcheggi gratuiti e l’accesso libero alla zona a traffico limitato del centro storico. Per il lancio del nuovo servizio di car sharing Bluetorino sono state organizzate una serie di iniziative: Bluebus, il bus elettrico prodotto dal gruppo Bolloré, sarà in trasferta a Torino per incontrare gli abitanti della città e fornire informazioni, oltre a questo un team di Bluetorino presenterà ai cittadini il nuovo servizio  e farà provare le auto elettriche in alcune giornate stabilite (le date sono disponibili sul sito www.bluetorino.eu). 

Leggi anche 

Car sgaring: a Milano arriva DriveNow, il servizio di BMW

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.