L’impronta carbonica del viaggio

49

Bus, treno, bicicletta, car sharing, carpooling e servizi di ricarica per i veicoli elettrici. La piattaforma Mobility Companion di Xerox permette di pianificare un viaggio con tutti questi mezzi di trasporto e, al contempo, di verificare quanta CO2 immettiamo in aria con i nostri spostamenti. L’intervista a Geraldine Lièvre, Chief technology officer, International Public Sector, Xerox.

 

 

Può descriverci nel dettaglio la soluzione Mobility Companion?

Xerox Mobility Companion è una soluzione di viaggio in grado di interfacciarsi con i sistemi dei diversi operatori e fornitori di servizi di trasporto di una città o di una regione per offrire ai cittadini una pianificazione completa del viaggio, dal momento della partenza alla destinazione finale. La soluzione combina tutte le opzioni di viaggio disponibili quali bus, treno, bicicletta, car sharing, carpooling e servizi di ricarica per le batterie dei veicoli elettrici, supportando così il concetto di Mobility-as-a-Service. Mobility Companion rende gli spostamenti più intuitivi e semplici, grazie all’impiego del web o di un’app per smartphone. L’utente dovrà inserire il punto di partenza e quello di arrivo del suo viaggio, i tempi di spostamento desiderati e le preferenze individuali come: costo, soluzione più sostenibile ecologicamente, tempo massimo da percorrere a piedi e numero di coincidenze. In questo modo, l’applicazione offrirà agli utenti i percorsi ottimali, oltre a scelte di viaggio basate sull’impiego di più mezzi e prezzi risultanti dalla comparazione di numerosi operatori del settore trasporto , sia pubblici, sia privati.

Come raccogliete e aggiornate le informazioni?

Attraverso due moduli: il primo, il modulo Trip Planner, progettato e sviluppato presso il Centro di Ricerca Europeo di Xerox (XRCE), calcola opzioni complesse basandosi sui dati ricevuti dalle reti di operatori e fornitori dei servizi di viaggio cittadini e regionali. È in grado di calcolare e correggere gli itinerari di viaggio che combinano diverse tipologie di mezzi di trasporto, grazie alle informazioni sugli orari costantemente aggiornate e alle preferenze individuali degli utenti. Inoltre, può notificare qualsiasi ritardo all’utente e suggerire percorsi alternativi per arrivare a destinazione. Il secondo, il modulo Repository Manager, si occupa di aggiornare costantemente gli orari per il Trip Planner, basandosi sulla conoscenza di cui dispone il fornitore dei servizi di trasporto e sulle informazioni raccolte dai viaggiatori. La piattaforma, inoltre, si interfaccia con i sistemi di pedaggio utilizzati da operatori e partner. 

Quali sono le vostre fonti di dati?

Il sistema elabora gli open data generati dal trasporto pubblico (pianificazione dei mezzi di trasporto, topologia della rete e dati operativi in tempo reale) e quelli generati dagli operatori privati (sistemi di bike e car sharing, carpooling e servizi di ricarica per i veicoli elettrici) quali, ad esempio, la posizione e la disponibilità in tempo reale.

Avete riscontrato delle difficoltà di gestione delle informazioni? E a livello di affidabilità e sicurezza?

Questo è un punto critico, in particolare la completezza e l’affidabilità dei dati forniti. Per risolvere questo problema, forniamo uno strumento al fine di garantire la qualità dei dati che vengono successivamente immessi all’interno di Mobility Companion. La piattaforma non genera problemi di sicurezza aggiuntivi, è gestita da processi e soluzioni IT standard.

La soluzione può supportare l’utente nella pianificazione di un vero e proprio viaggio dai connotati “green” (ricerca ristoranti o hotel attenti alla sostenibilità)?

Al momento la piattaforma non permette questa funzione, ma per ogni opzione di viaggio forniamo all’utente l’impronta di CO2 generata, in questo modo il viaggiatore è consapevole della sua scelta ecologica.

Il sistema potrà agevolare il lavoro dei mobility manager di enti pubblici e privati?

Grazie alla combinazione delle varie opzioni di viaggio con le reti di trasporto di diversi operatori all’interno di una regione geografica, e garantendo l’utilizzo di dati qualificati generati da questa, la piattaforma permette ai mobility manager di ottimizzare e semplificare una parte del loro lavoro. Fornendo loro open data, inoltre, Mobility Copmpanion permetterà di aumentare l’utilizzo complessivo delle diverse offerte di trasporto.

Credete che l’intermodalità sia il giusto modo di vivere – e rispettare – le nostre città e che i cittadini siano propensi a questa modalità di spostamento?

Sì. Le città e le regioni sono sempre più alla ricerca di soluzioni in grado di migliorare l’esperienza del viaggiatore e promuovere l’uso di mezzi di trasporto sostenibili. Xerox ha sviluppato una soluzione unica che ci permette di affrontare entrambe le sfide. Il punto di forza della soluzione risiede nella sua capacità di combinare opzioni di viaggio complesse e reti di differenti operatori all’interno di un’intera regione geografica. Le caratteristiche di Mobility Companion consentono  la creazione di un mercato del trasporto regolamentato, all’interno del quale la concorrenza permetterà di migliorare la qualità dell’offerta per gli utenti finali. Quindi riteniamo che i cittadini potranno trarre  diversi benefici da questo tipo di soluzione.

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli

Giornalista con la passione per l’ambiente e l’energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e… smartphone.