Anche i festeggiamenti per il Carnevale possono trasformarsi in un’occasione per applicare i principi dell’economia circolare, favorendo il riuso delle materie prime. E’ quello che è successo a Ivrea, in Piemonte, dove centinaia di arance, utilizzate nella tradizionale battaglia che ogni anno anima in questo periodo dell’anno le strade della città, sono state trasportate al Polo ecologico di Acea Pinerolese per trasformarsi in compost per l’agricoltura, energia elettrica, energia termica rinnovabile e biometano.

In vendita il compost del 2017

Nei giorni del Carnevale è stato inoltre allestito il tradizionale stand del Carnevale di Ivrea, dove è possibile acquistare il compost prodotto con le arance usate nell’edizione 2017 della manifestazione.

L’impianto di trattamento dell’organico

Nell’impianto di trattamento dell’organico di Acea Pinerolese viene integrato – come si legge in una nota – “un sistema di digestione anaerobica del rifiuto organico al compostaggio aerobico, fase nella quale il digestato (fango ricavato dalla digestione anaerobica dell’organico) viene miscelato agli sfalci di potatura e matura per 3 mesi circa, diventando compost di qualità”. Dal biogas, interamente captato dalla prima fase di digestione anaerobica, si riesce a ottenere energia elettrica e termica rinnovabili e biometano.

Il premio

Acea Pinerolese – si legge in nota – “è stata premiata come Campione di Economia Circolare dal Vice Presidente dell’Unione Europea, proprio lo scorso anno, in virtù dello straordinario modello di recupero di materia e sostenibilità sviluppato a Pinerolo. L’impianto è stato inoltre, nel 2014, il primo impianto in Italia a produrre Biometano dai rifiuti organici per l’introduzione in rete e per alimentare le automobili”. 

Print Friendly, PDF & Email