Gli italiani sono disposti a noleggiare un’auto elettrica piuttosto che una a diesel o benzina anche se vivono le criticità legate alla carenza infrastrutturale e alla mancanza di punti di ricarica veloce.

Chiara la fotografia scattata con la survey customer base “E se ti dicessi elettrica?” realizzata su Milano dal 15 al 30 ottobre 2018 da DriveNow, la società di car sharing del Gruppo Bmw.

Gli italiani preferiscono le… elettriche

L’indagine è stata condotta su un campione di 880 intervistati composto da diverse fasce d’età: 21-30 anni per il 35% ; 31-40 anni per il 30%; 41-60 anni per il 35%. Alla domanda “Se per il tuo noleggio a medesima distanza di parcheggio hai la possibilità di scegliere tra un’auto elettrica e un’altra con motore diesel o benzina per quale opteresti?” l’80% del campione ha dichiarato di prediligere la e-car. Il 60% conferma questa decisione nel caso in cui l’auto elettrica sia più distante a piedi rispetto agli altri mezzi.

Perché gli italiani preferiscono l’auto elettrica 

Attraverso l’indagine è stato possibile tracciare un quadro di quelle che sono le motivazioni alla base di questa scelta. Il 68% ha dichiarato di puntare sulla e-car “perchè a zero emissioni ed eco-friendly”, il 38% la sceglierebbe per la silenziosità, il 40% “perché è divertente da guidare” e il 60%perché sono innovative e amo provare cose nuove”.

Timore per la ricarica

Il 95% del campione ha al contempo dichiarato di non aver mai ricaricato la vettura per la mancanza di un’infrastruttura capillare e di punti di ricarica veloce. Il 50% degli utenti si è detto disponibile a “fare rifornirmento” a fronte di una maggior frequenza di colonnine e il 52% a patto di non deviare troppo dal percorso. Il 47% degli intervistati, invece, si è detto condizionato dalla scarsa conoscenza delle modalità di ricarica.

“Quindi in estrema sintesi auto ci sarebbero, la volontà dei cittadini pure. Mancano solo le colonnine di ricarica. Il mio auspicio è che l’annunciato impegno dell’amministrazione di Milano, città all’avanguardia in Europa sul tema della mobilità sostenibile, per l’installazione di circa 1000 punti di ricarica possa diventare presto realtà”, ha dichiarato in una nota stampa Andrea Leverano, Managing Director di DriveNow.

Print Friendly, PDF & Email