Bonus Energia 2015: come richiederlo e quanto si risparmia

681

Famiglie in difficoltà economiche o con un malato grave a carico possono ottenere il Bonus Energia e risparmiare oltre 600 euro l’anno

Il Bonus Energia 2015 si rivolge alle famiglie costrette a vivere in condizioni di disagio economico e a nuclei famigliari in cui uno dei membri presenta gravi disagi di carattere fisico che lo costringono a utilizzare macchinari elettromedicali. Il prezzo delle bollette in ascesa rappresenta, nei casi di maggior complessità, una vera e propria piaga sociale, a cui lo Stato cerca di fare fronte con incentivi, per sostenere le realtà maggiormente bisognose. In molti consultano il web e pongono le tariffe di energia elettrica a confronto per individuare soluzioni meno esose, ma ciò può rivelarsi non sufficiente. Il Bonus Energia è la formula d’intervento elaborata dal Governo.

Bonus Energia 2015: a chi si rivolge

Tramite Determina n.1 del 22 gennaio 2015, prorogata con Determina n.4 del 20 marzo 2015, il Governo ha confermato le “Misure transitorie per la richiesta di rinnovo del bonus sociale per le forniture di energia elettrica e di gas naturale”. Gli incentivi sociali per l’energia elettrica sono rivolti a tutti quei clienti che:

–          Hanno stipulato un contratto di fornitura del servizio di energia elettrica domestica fino a 3 kW per nuclei famigliari composti al massimo da 4 membri e fino a 4,5 kW per nuclei famigliari con più di 4 membri;

–          Presentano un indicatore ISEE non superiore ai 7.500 euro e fino a 3 figli a carico o non superiore ai 20.000 euro e più di 3 figli a carico;

–          Nella propria abitazione accolgono un malato grave che necessita di apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita.

Come richiederlo

Per ottenere il Bonus Energia occorre presentare l’apposita domanda presso il proprio Comune di residenza o presso un ente diverso designato dal Comune stesso. La domanda deve essere completa di:

–          Documento d’identità

–          Modulo A compilato, scaricabile sul sito dell’Aeeg

–          Modulo ISEE in corso di validità

–          Allegato CF relativo alla composizione del proprio nucleo famigliare

–          Allegato FN per nuclei famigliari con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE compreso fra i 7.500 e i 20.000 euro

–          In caso di delega, modulo D

Valore del bonus

Il valore del Bonus Energia dipende dal numero di componenti del nucleo famigliare, viene aggiornato annualmente dall’Aeeg e applicato direttamente sulle bollette in più soluzioni. Ecco i valori relativi all’anno 2015 per numero di componenti della famiglia:

–          1-2 componenti: 71 euro;

–          3-4 componenti: 90 euro;

–          Più di 4 componenti: 153 euro.

Per famiglie con malato a carico, il calcolo dell’incentivo tiene conto della potenza extra erogata dal contatore in relazione all’utente tipo.

  • Contatore fino a 3 kW di consumo extra:

–          Fino a 600 kWh/anno di consumo: 173 euro

–          Tra i 600 e i 1.200 kWh/anno: 286 euro

–          Oltre 1.200 kWh/anno: 414 euro

  • Contatore da 4,5 kW in su:

–          Fascia minima: 407 euro

–          Fascia media: 515 euro

–          Fascia massima: 623 euro

Print Friendly, PDF & Email