Si chiama autoconsumo e, sostanzialmente, è l’alternativa che in campo fotovoltaico si pone allo scambio sul posto: invece di immettere l’energia prodotta dai pannelli solari nella rete elettrica e beneficiare della compensazione economica in bolletta, tutto ciò che proviene dagli impianti solari alimenta direttamente il sistema energetico dell’abitazione o dell’azienda.

Si chiama Internet of Things e, sin dalla coniazione avvenuta nel 1999 dal cofondatore e direttore esecutivo di Auto-ID Center, Kevin Ashton, indica quella particolare evoluzione del concetto di “Rete” che è andato ad abbracciare non solo i terminali ma anche oggetti di uso comune nelle nostre abitazioni, opportunamente interfacciati al sistema, per fornire informazioni organizzate o per compiere determinate azioni.

Impresa particolarmente all’avanguardia in questo dinamico e articolato settore è senza dubbio 4-Noks, interprete eccellente nel monitoraggio fotovoltaico che va a comporre con Hottoh, Modo e Rialto, il gruppo Astrel Group, leader nella progettazione e produzione di soluzioni elettroniche per i mercati dell’energia e del benessere.

Obiettivo fondamentale di 4-Noks è certamente la fornitura di strumenti per la gestione, il controllo e il risparmio energetico in ambito fotovoltaico, missione aziendale che persegue tramite l’elaborazione di software innovativi per l’accesso da remoto e l’utilizzo di interfacce utente smart.

Elios4You, gestione energetica più efficiente e rapida

Ne è un buon esempio, tra le linee di produzione, quella denominata Elios4You, consistente nell’azione sinergica di una App gestionale, di un controllo elettronico di monitoraggio del consumo e di accessori specifici per l’ottimizzazione del processo di autoconsumo.

Il funzionamento, assai sofisticato dal punto di vista dello sviluppo interno, è per il consumatore o per l’azienda che si avvale di questo tipo di soluzione, estremamente lineare ed intuitivo. Il controllo di Elios4You misura in tempo reale l’energia elettrica prodotta e scambiata con la rete, così come i relativi consumi, attraverso dei trasformatori amperometrici; i dati così ottenuti vengono dall’App dedicata.

Quest’ultima, scaricabile gratuitamente da Google Play e App Store, risulta facilmente comprensibile dall’utente, e consente di accedere agevolmente alle funzioni di:

  • Controllo istantaneo di produzione, consumi e scambio con la rete
  • Visualizzazione dei valori di potenza istantanea prodotta, immessa, prelevata ed in autoconsumo
  • Gestione dei metodi di monitoraggio e di autoconsumo, tanto sul posto quanto da remoto
  • Attivazione dei carichi elettrici in pieno autoconsumo
  • Immediata presa visione di allarmi di malfunzionamento o mancata produzione

Ulteriore opzione a vantaggio del consumatore è poi certamente quella legata al portale www.4-cloud.org: all’interno di questa piattaforma, infatti, saranno archiviati i dati di funzionamento, trasmessi al cloud tramite ADSL o SIM, anche organizzati in forma di tabelle e grafici d’immediata lettura, così da velocizzare e integrare la comprensione del processo di autoconsumo sia a vantaggio dei proprietari che di installatori e manutentori.

Print Friendly, PDF & Email