gemello digitale

È stata approvata la prima fase di interventi per sostenere il percorso di Acquedotto Pugliese nel progetto Smart water management. Con le opportunità del Pnrr, in particolare della programmazione React-EU, si punta a migliorare ulteriormente la gestione unificata ed efficiente della rete idrica con digitalizzazione, innovazione e l’utilizzo di un gemello digitale.

Gemello digitale

Il progetto prevede l’applicazione di strumenti IoT in grado di elaborare scenari differenti per offrire i diversi esiti possibili. Centrale è lo sviluppo di un gemello digitale quale replica virtuale della rete di Acquedotto Pugliese: “Il digital twin consente in tempo reale uno scambio di dati, raccolti dai sensori posti sull’elemento fisico e inviati alla replica virtuale, ma anche di conoscere istante per istante il funzionamento dell’infrastruttura in tutti i punti indipendentemente dalla presenza o meno di un sensore”, spiega la nota stampa.

Smart Water Management è dunque un sistema integrato che si pone l’obiettivo di ridurre il più possibile le perdite idriche. Una piattaforma che integra i dati presenti sul campo per verificare ciò che accade e permettere così di intervenire in tempo reale.

Leggi anche Von der Leyen: “Gemello digitale degli oceani operativo entro il 2024”

Riduzione delle perdite idriche

Tutto questo avverrà sfruttando l’integrazione dei dati IoT dal campo, i sistemi di informazioni geografiche (Gis), Enterpise resource planning (Erp), Work force management (Wfm) Business intelligence (BI) e indicatori di performance (Kpi). Smart Water Management prevede la creazione di un modello digitale della rete per elaborazioni predittive what-if, la realizzazione di cruscotti per la prelocalizzazione e il monitoraggio delle perdite idriche.

Le operazioni si divideranno in due fasi: si partirà dalla messa a punto di un primo livello di integrazione dinamica tra Sistema informativo territoriale, telecontrollo e a seguire le altre piattaforme di asset management coinvolte, secondo l’approccio del gemello digitale.

Leggi anche L’evoluzione green dell’industria 4.0: il progetto europeo Ecofact

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.