L’intelligenza artificiale garantisce maggiore efficienza nelle utility

E promette un mercato da 481 milioni di dollari entro il 2030 secondo l’ultimo rapporto di Guidehouse Insights

476

Intelligenza artificialeIl mercato dell’integrazione delle risorse energetiche distribuite (Red) con l’intelligenza artificiale raggiungerà 481 milioni di dollari entro il 2030 secondo l’ultimo rapporto di Guidehouse Insights, fornitore globale di servizi di consulenza per i mercati pubblici e commerciali. Si tratta di un tasso di crescita annuale composto (Cagr) del 10%.

La proliferazione di infrastrutture di misurazione avanzate (Ami), o contatori intelligenti, l’afflusso di dati per una pianificazione e un funzionamento più avanzati della rete e la crescente capacità di Red che richiedono reti di comunicazione avanzate e flussi di energia bidirezionali stanno ridisegnando il modo in cui rete di distribuzione funziona“, afferma Hannah Davis, analista di ricerca senior di Guidehouse Insights. “L’integrazione dell’AI per Red può portare benefici alle utility attraverso migliori strumenti di previsione del carico e della generazione, ottimizzazione della rete e strumenti di pianificazione della rete e gestione della qualità dell’energia”.

Con l’intelligenza artificiale crescono i “software as a service”

Il numero di sensori in rete e dispositivi pensiamo agli inverter o ai termostati intelligenti, è aumentato drasticamente, come la quantità di dati ricevuti dalle utenze.

L’intelligenza artificiale si è dimostrata uno strumento di successo per ottimizzare e autonomizzare l’integrazione delle risorse energetiche distribuite favorendo le decisioni in tempo reale così da soddisfare i cambiamenti del mercato e le richieste della rete. Per questo i margini di crescita del settore sono stimati nel report come in crescita costante al 2030.

Una mole di dati che sta permettendo alle utility nuove aree di business ma che stanno favorendo anche un altro fenomeno: l’aumento di fornitori di analisi con soluzioni SaaS (Software as a Service) e di tecnologia operativa (OT) di moduli di intelligenza artificiale.

Leggi anche: “Servizi urbani e gestione rifiuti: i benefici ambientali dell’intelligenza artificiale”

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.