low carbon europaI deputati del Parlamento europeo martedì 9 marzo hanno approvato in via definitiva il nuovo programma InvestEU per mobilitare nel periodo dal 2021 al 2027 circa 400 miliardi di euro in investimenti pubblici e privati destinati a progetti strategici e innovativi.

Il nuovo programma InvestEU

La decisione ha approvato con 496 voti favorevoli, 57 contrari e 144 astensioni l’accordo provvisorio raggiunto con il Consiglio. InvestEU rientra nel pacchetto di ripresa Next generation EU da 750 miliardi di euro e contribuirà al raggiungimento dell’obiettivo che prevede di destinare almeno il 30% dei fondi UE agli obiettivi climatici da qui al 2027. Inoltre, si prefigge di fornire sostegno alle piccole e medie imprese colpite dalla pandemia e a rischio di insolvenza. 26 miliardi di euro, a prezzi correnti, saranno accantonati come garanzia nel bilancio UE.

I criteri per l’ammissione

Tra i progetti di nostro interesse, figurano quelli legati alla sostenibilità, in grado di avere un risvolto positivo sull’ambiente e nel contrasto alla crisi climatica e sociale. La condizione sine qua non per ricevere le risorse del programma dovrà essere quella di “non arrecare un danno significativo” ai già delicati equilibri ambientali e sociali nell’Unione europea.

“Abbiamo trasferito più fondi per raggiungere gli obiettivi ambientali e per sostenere le PMI che hanno sofferto a causa della pandemia, e siamo riusciti a mettere Invest EU al centro di Next generation EU”, ha commentato in una nota stampa Irene Tinagli, correlatrice della commissione per i problemi economici e monetari ha aggiunto. “Dato che InvestEU ci aiuterà anche a riprenderci dalla pandemia, abbiamo creato sinergie con il Recovery and resilience facility, permettendo agli stati membri di attuare parte dei loro piani di ripresa e resilienza attraverso InvestEU”, ha aggiunto.

Gli obiettivi del programma

Nel dettaglio, i circa 400 miliardi di euro che saranno smossi verranno ripartiti in:

  • infrastrutture sostenibili: circa il 38%;
  • ricerca, innovazione e digitalizzazione: 25%;
  • Pmi: circa il 26%;
  • investimenti sociali e competenze: circa l’11%.

Spetta ora al Consiglio di approvare formalmente il regolamento. Dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea saranno necessari 20 giorni prima che entri in vigore.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.