Diciassette le imprese si sono aggiudicate i prossimi lavori di Terna

363

Sono diciassette e tutte italiane le imprese assegnatari per la gara di Terna dal valore complessivo di 300 milioni di euro per i lavori di posa di nuovi cavi interrati in alta tensione. Le attività riguarderanno infrastrutture per linee elettriche in cavo a 150 kV da posare sull’intero territorio nazionale nell’arco dei prossimi 3 anni.

Le imprese sono distribuite lungo lo Stivale nello specifico sei nel Nord, sette sono del Centro e quattro del Sud.

I lavori in cui le diciassette imprese sono coinvolte

Terna ha stimato che circa la metà delle nuove infrastrutture entro il 2025 sarà in cavo interrato. I contratti assegnati saranno utilizzati per eseguire alcuni dei principali progetti di sviluppo e ammodernamento che l’azienda ha pianificato nell’ambito dell’esecuzione delle attività previste dal Piano industriale 2021-2025.

Tra cui la parte in cavo del collegamento elettrico “Colunga-Calenzano” (tra le province di Bologna e Firenze), opera strategica da 170 milioni di euro di investimento complessivo. Le attività di riassetto e razionalizzazione della rete elettrica nelle principali città metropolitane (tra cui Roma e Ragusa), e in aree particolarmente urbanizzate, che prevedono la sostituzione di vecchie infrastrutture con nuovi cavi tecnologicamente all’avanguardia e a minore impatto ambientale, a vantaggio della qualità e continuità del servizio elettrico; le operazioni per migliorare la sicurezza e l’affidabilità della rete in alta tensione nella Sicilia sudorientale e altri interventi diffusi di minore entità.

Le procedure di gara

Il procedimento di gara è stato svolto secondo la normativa vigente sugli appalti per i settori speciali. E’ stato in cinque lotti: i lotti 1 e 3 nell’area Centro sud per un valore rispettivamente di 97,5 milioni di euro e 52,5 milioni di euro; il lotto 2 nell’area Centro sud e Nord ovest per un valore di 67,5 milioni di euro; il lotto 4 nell’area Nord est e Nord ovest per un valore di 43,5 milioni di euro; il lotto 5 nell’area Nord est per 39 milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.