nuove registrazioni

Tornano gli incentivi del Bonus auto per l’acquisto di un’auto a basse emissioni. Con l’approvazione lo scorso sabato del decreto Sostegni bis, pubblicato in Gazzetta ufficiale, nel 2021 saranno erogati complessivamente 350 milioni di euro seguendo la data di presentazione delle richieste.

Bonus auto 2021, cosa prevede

I 350 milioni di euro sono così ripartiti: 260 milioni sono destinati all’acquisto di auto nuove e coprono fino a 2mila euro. Nel dettaglio, dal 30 giugno al 31 dicembre 2021 chi acquisterà un veicolo nuovo riceverà un incentivo pari a :

  • 2mila euro a fronte della rottamazione del vecchio veicolo, quest’ultimo immatricolato dal 1° gennaio 2011 e intestato all’acquirente da almeno 12 mesi, e dell’acquisto di un mezzo con emissioni inferiori a 60 grammi di CO2 per km;
  • 1.500 euro se c’è rottamazione ma si acquista un’auto con emissioni di CO2 per km comprese tra 61 e 135 grammi;
  • 1.000 euro se non si effettua la rottamazione e se le emissioni del nuovo mezzo sono inferiori ai 60 grammi.

Questo incentivo sarà cumulabile con l’ecobonus.

Nel caso di un mezzo elettrico, lo Stato prevede uno sconto del 40% sul prezzo vendita. Può accedervi solo chi ha un Isee inferiore a 30mila euro e a fronte di un acquisto da listino di almeno 30mila euro, Iva esclusa. In questo caso non c’è possibilità di cumulo con l’ecobonus. I rivenditori dovranno prima registrarsi alla pagina dedicata del ministero e per poter effettuare lo sconto al momento dell’acquisto e per effettuare il rimborso. Le case automobilistiche recupereranno la cifra sotto forma di credito di imposta.

Altri 40 dei 350 milioni di euro saranno destinati all’acquisto di auto usate. 50 milioni per veicoli leggeri.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.