I primi battiti del Ministero della transizione ecologica tra fossili e green economy

431

ministero della transizione ecologicaUn po’ ministero dell’Ambiente un po’ ministero dello Sviluppo economico, queste le funzioni che emergono nella bozza del decreto legge sul nuovo ministero della Transizione ecologica. Quindi dalla biodiversità, alla tutela della risorsa idrica, al contenimento del danno ambientale, alla protezione dell’ecosistema, ma anche alla politica energetica e mineraria nazionale, emissioni nel settore dei trasporti, di combustibili alternativi e delle relative reti e strutture di distribuzione.

Transizione ecologica insieme alla transizione digitale

Una transizione ecologica che non prescinde dalla transizione digitale. Il nuovo ministero sarà parte con del Comitato interministeriale per la transizione digitale (Citd) presso la Presidenza del Consiglio dei ministri. Insieme al presidente del Consiglio Mario Draghi, al ministro delegato per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, dal ministro per la PA, dal ministro dell’Economia e delle finanze, dal ministro dello Sviluppo economico e  dal ministro della Salute. La segreteria tecnico-amministrativa del Citd sarà costituita presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.