ENEA e FIRE premiano i migliori energy manager. Il prossimo 9 novembre presso il Padiglione B5 dell’Expo Centre della Fiera di Rimini si terrà, nell’ambito di Key Energy, una giornata interamente dedicata a questa figura professionale durante la quale, a partire dalle 11:00, verranno conferiti dei riconoscimenti a chi si è distinto in questo campo.

L’evento si terrà presso l’Hub ENEA, mentre a seguire – dalle 14.30 presso l’Energy Room – si svolgerà il Round di formazione e networking incentrato sul tema  ‘Diagnosi energetiche e sistemi di gestione dell’energia’.  In particolare verranno conferiti dei riconoscimenti ai due migliori Energy Manager del 2017, per il settore terziario e industriale.

Come partecipare

Il periodo per la presentazione delle domande è partito lo scorso 29 settembre e terminerà alle ore 12:00 del 27 ottobre. (Clicca qui per iscriverti) Per pre-registrarsi, invece, a Key Energy clicca qui.

Requisiti di ammissione

Ricoprire la carica di Energy Manager nell’anno in corso (2017) per i settori PMI industriali e PMI terziario.

Elementi rilevanti per la classifica

La classifica valuterà i seguenti parametri attribuendo il punteggio sulle soluzioni e certificazioni presenti nell’impresa:

• Certificazione EGE dell’Energy Manager;

• SGE ISO 50001;

• Sistema di monitoraggio esteso ai centri di consumo più significativi;

• Sistema di building automation o automazione industriale.

Inoltre potranno essere utilizzati ai fini della classifica criteri relativi alla tipologia di interventi adottati negli ultimi tre anni tra cui:

• diagnosi energetica realizzata dall’Energy Manager;

• diagnosi energetica volontaria;

• pompe di calore con scambio col terreno o l’acqua di falda;

• altre pompe di calore;

• cogenerazione;

• trigenerazione;

• generazione elettrica da recuperi da fonti rinnovabili;

• generazione termica da fonti rinnovabili (escluse pompe di calore);

• recuperi termici;

• free cooling;

• sistemi di accumulo elettrico;

• realizzazione/ristrutturazione di edificio NZEB;

• realizzazione/ristrutturazione di edificio classe A;

• illuminazione a LED;

• illuminazione a induzione;

• illuminazione con controllo di presenza e/o illuminamento;

• illuminazione con controllo punto a punto (per plafoniera/punto luce);

• car sharing aziendale;

• ascensori a recupero;

• accesso agli incentivi del programma Industria 4.0;

• valutazione delle ricadute non energetiche degli interventi di efficienza energetica;

• azioni per la valorizzazione economica/energetica degli scarti/rifiuti del ciclo produttivo;

• realizzazione di programmi di sensibilizzazione e formazione del personale sull’efficienza energetica.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.