scuolaLe buone pratiche ambientali vengono spontanee se si inizia fin da piccoli ad approcciare in modo corretto la raccolta differenziata. Per questo ha preso il via il percorso educativo promosso dal concorso online lanciato da Cial, Consorzio nazionale imballaggi alluminio, attraverso il portale Generazione Alpha – ALU Experience.

I protagonisti

Distribuite su 10 province italiane, sono 550 le scuole primarie e secondarie di primo grado coinvolte nel contest, in collaborazione con i Comuni e le società che sul territorio si occupano della gestione dei rifiuti urbani. 

Il concorso

Si tratta di un gioco online, realizzato con il supporto di La Fabbrica (agenzia leader nell’ideazione e nello sviluppo di percorsi di comunicazione educativa e formativa) che si trova sul sito di Generazione Alpha. 

Da oggi 20 settembre fino al prossimo 15 dicembre, tanti giovani studenti si sfideranno per superare alcune “escape room” e per risolvere “quesiti green”, studiando e utilizzando il materiale a disposizione sul portale che riguarda la raccolta differenziata e il riciclo dell’alluminio.

Un percorso di educazione civica

Il contest, ma anche il portale, hanno l’obiettivo di guidare i ragazzi lungo un percorso divertente finalizzato a valorizzare i principi dell’Agenda 2030 dell’Onu, iniziando dal goal 12 sul “consumo e la produzione responsabili”. 

Il ruolo della generazione Alpha 

La fascia di età coinvolta è quella dai 6 ai 13 anni, ovvero tutti i nati dopo il 2008, la cosiddetta generazione Alpha, che usa pc e tablet con grande disinvoltura. Per aiutare gli studenti ad orientarsi nel contest sono stati coinvolti tre giovani ambassador che, attraverso video-pillole illustrano il progetto e le regole di partecipazione.

“Non è solo un gioco: riuscire a sensibilizzare le nuove generazioni sui grandi temi connessi alla necessità di uno sviluppo equo e sostenibile e di un utilizzo consapevole delle risorse significa contribuire a far crescere negli adulti di domani i valori ormai inderogabili del rispetto dell’ambiente”, dichiara Giuseppina Carnimeo, direttore generale Cial.

I premi in palio

Per i primi classificati sono previsti dei premi: alle scuole vincitrici di ogni provincia verrà infatti consegnato un voucher da spendere per l’acquisto di materiale ludico o didattico. Per il 1° classificato è previsto un bonus da 500 euro, poi verranno effettuati due sorteggi fra i migliori piazzamenti per un bonus in palio da 200 euro ed infine, un sorteggio fra tutti i partecipanti per un bonus da100 euro.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.