“Evitare problematiche igienico-sanitarie” legate a “frequenti abbandoni di abnormi quantitativi di rifiuti in tutta l’area esterna al centro di raccolta”. E’ questo, come si legge sul sito dell’amministrazione comunale,  l’obiettivo con cui il Comune di Bondeno (Ferrara) ha deciso di rimuovere “definitivamente”, a partire dal prossimo 12 gennaio, i contenitori per i rifiuti collocati fuori dai centri di raccolta. 

Due aperture aggiuntive

Per cercare di andare incontro ai cittadini il Comune ha introdotto, in accordo con CLARA S.p.A, che si occupa della raccolta dei rifiuti, due aperture aggiuntive del centro di raccolta.

  • Lunedì: pomeriggio 12:00 alle 17:30 (a partire dal 03/12/2018)
  • Sabato: pomeriggio 13:00 alle 17:30 (a partire dal 12/01/2019).

Inoltre solo nelle giornate di lunedì 24 dicembre 2018 e lunedì 31 dicembre 2018 il centro sarà aperto nella fascia oraria dalle 8:30 alle 13:00.

L’orario precedente ancora in vigore

Oltre a queste nuove aperture i cittadini potranno avere accesso al centro negli orari già fissati precedentemente.

  • Martedì: mattina              08.30 – 13:00
  • Giovedì: mattina              08.30 – 13:00
  • Sabato: mattina              08.30 – 13:00

Periodo transitorio

La collocazione dei contenitori rimarrà all’esterno fino al 12 gennaio, ovvero nel periodo transitorio prima dell’entrata in vigore del nuovo orario di apertura su quattro giorni settimanali. In questo modo si vuole dare la possibilità ai cittadini di abituarsi alle nuove regole.

Regole periodo transitorio

In questa fase transitoria, in cui i cassonetti rimarranno ancora collocati all’esterno dei centri di raccolta, sono in vigore una serie di regole, come si legge sul sito del Comune.

  • I rifiuti potranno essere conferiti solamente ALL’INTERNO dei contenitori
  • È severamente VIETATO posizionare i rifiuti sul suolo o sopra i cassonetti
  • Se i cassonetti sono pieni l’utente dovrà ritentare il conferimento in un successivo momento”

Trasgressori puniti a norma di legge

I trasgressori, spiega l’amministrazione comunale, “saranno puniti a norma di legge:

  • Art. 255 Dlgs 152/2006: chiunque abbandona o deposita rifiuti è punito con la sanzione amministrativa-pecuniaria da 300€ fino a 3.000€. Se l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi, la sanzione è aumentata del doppio;
  • art.256 D.lgs 152/2006: i trasgressori titolari di Imprese o Enti sono puniti con l’arresto da tre mesi a un anno o con l’ammenda da 2.600€ a 26.000€;
  • art. 20 del Regolamento ATERSIR approvato con CAMB/2018/34: previste sanzioni fino a 900€ per conferimenti errati di rifiuti urbani”.

Foto in anteprima presa da instagram

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.