Bitonto (BA) presenta il progetto per la raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta

853

rifiuti_riciclo_alluminio CIALIl programma è stato presentato lo scorso 23 febbraio, attraverso l’evento Si può fare! in programma alle 18.30, presso il teatro comunale Tommaso Traetta.

L’incontro pubblico ha visto la partecipazione anche del noto divulgatore scientifico professor Mario Tozzi, primo ricercatore del Cnr.

Le personalità presenti all’evento

Introdurranno l’evento il sindaco Michele Abbaticchio e l’avvocato Nicola Roberto Toscano, amministratore unico della Sanb, Servizi ambientali per il nord barese.

L’iniziativa è proposta per coinvolgere e motivare i cittadini di Bitonto e delle frazioni in questo percorso di civiltà e responsabilità verso la riduzione dei rifiuti prodotti. Ciascuno è chiamato a fare la propria parte.

Il professor Tozzi aiuterà a scattare una fotografia dei mali del Pianeta e a comprendere il peso che le azioni individuali possono avere sulla sostenibilità ambientale. Sfruttando proprio la raccolta differenziata porta a porta.

Un sistema più capillare e preciso, che consentirà di separare in maniera più accurata i rifiuti domestici. Riducendo così il volume della spazzatura indifferenziata destinata alla discarica.

Obiettivi dell’incontro

L’obiettivo è sia quantitativo che qualitativo. Aumentare la percentuale di rifiuti separati e migliorare la “purezza” del materiale differenziato. Esistono anche l’aspetto estetico e salutare: spariscono i cassonetti stradali e i sacchetti abbandonati sui marciapiedi e sull’asfalto.

A vantaggio di decoro urbano e salubrità dell’aria. Ma ai cittadini è richiesto un surplus di impegno per differenziare correttamente i rifiuti nei sacchetti ad hoc per la raccolta di vetro, plastica, carta e altri materiali.

Questi sacchetti poi vano lasciati fuori dalla propria abitazione nei giorni e negli orari stabiliti. Si tratta di cambiare abitudini, per il bene di tutta la comunità. L’efficacia della raccolta differenziata pap è direttamente proporzionale alla coscienza civica dei cittadini.

I mutamenti sottesi a questa rivoluzione

Dovranno cambiare consuetudini e stili di vita personali e familiari. L’incontro pubblico in programma al teatro Traetta mira proprio a spiegare e motivare l’indifferibilità di questo cambiamento.

In platea, ad ascoltare il professor Tozzi, ci sarà una rappresentanza degli alunni delle scuole cittadine di ogni ordine e grado di Bitonto e delle frazioni di Palombaio e Mariotto.  Gli studenti sono degli spettatori privilegiati affinché possano veicolare a casa, in famiglia, le azioni virtuose da mettere in campo per una corretta ed efficace raccolta differenziata porta a porta.

Nella speranza che si possa compiere un salto di qualità e quantità nella separazione dei rifiuti.

Altre personalità intervenute

Alcuni video realizzati per la campagna di sensibilizzazione e di comunicazione #respirabitonto hanno per protagonisti il professor Michele Mirabella, il regista Mimmo Mancini e l’attore Raffaello Tullo.

La serata è stata l’occasione per scandire le tappe del percorso che, entro aprile, condurrà all’avvio del porta a porta a Bitonto, preceduto da un’intensa campagna di comunicazione già entrata nel vivo, anche grazie al contributo dei volontari di alcune associazioni ambientaliste del territorio.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.