Reggio calabria raccolta differenziata
Foto da Pexels

È terminata con successo la prima fase di pulizia e riqualifica del comune di Reggio Calabria. In dieci giorni ammontano a circa 3.000 le tonnellate di rifiuti raccolte in tutto il territorio comunale. Tra le zone bonificate: Marconi, Sbarre, Ciccarello, Santa Caterina e tante altre.

Il lavoro per ripulire Reggio Calabria dai numerosi abbandoni è ancora da completare. TeknoService è, comunque, soddisfatta e ringrazia i cittadini che hanno collaborato a questa difficile transizione. Ricordando però che tale traguardo è solo un punto di partenza”. Questo il contenuto di una nota della TeknoService, società attiva nella raccolta rifiuti, che da qualche settimana ha iniziato a occuparsi della gestione dei rifiuti sul suolo reggino.

Le fasi della raccolta differenziata

L’impresa conferma il passo successivo: “Alla campagna di sensibilizzazione verrà affiancato un servizio regolare ed efficiente di raccolta. Inoltre, continuerà in modo sistematico la pulizia delle aree più colpite dagli abbandoni”. La TeknoService invoca “la partecipazione attiva dei cittadini, grazie alla quale potremo mantenere intatti i risultati raggiunti fino ad ora”, in particolare “di utilizzare i mastelli e i sacchetti in dotazione dove vige il porta a porta e di esporre il rifiuto giusto solo ed esclusivamente nel giorno e negli orari indicati per quella tipologia di raccolta”.

L’obiettivio è evitare “la nascita di nuove mini-discariche in tutta la città, che causerebbero il rallentamento del normale servizio di raccolta”. Per chi vive nelle zone Mosorrofa, Cataforio, Vinco, Pavigliana, Ortì, Podargoni e Terreti e nei grandi condomini ci sono i cassonetti stradali per conferire i rifiuti. “Con la raccomandazione di separare correttamente i materiali nelle varie tipologie di raccolta (plastica e lattine, vetro, carta e cartone, organico, secco residuo)”.

Dalle ultime stime calcolate da TeknoService risulta infatti un dato preoccupante: di tutto il materiale raccolto solo il 30% è stato differenziato correttamente. A questo proposito, il Team marketing della società desidera lanciare uno slogan che riguarda la raccolta differenziata, infatti essa stessa: “È più facile a farsi che a dirsi!”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Domenico M Calcioli
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.