A Napoli est inizia la raccolta differenziata porta a porta

678

Plastica Riciclo 1200 300x200Anche la porzione orientale di Napoli avrà la differenziata porta a porta. La zona è quella di Ponticelli, Barra e San Giovanni a Teduccio. Il Comune assumerà 243 operatori ecologici.

Un progetto da circa 10 milioni di euro. Di questi, circa 6 milioni a carico di Asìa, la società partecipata dell’igiene urbana. Il resto, 3,8 milioni, sarà a carico della regione Campania. Sfruttando le risorse comunitarie di Por Fesr 2014/2020.

L’obiettivo è la differenziata al 100%

Questo il contenuto della delibera di proposta al consiglio della giunta Manfredi, firmata dall’assessore all’Ambiente, Paolo Mancuso.

L’oggetto è il Progetto di sviluppo della raccolta differenziata porta a porta nella VI municipalità.

Con il protocollo d’intesa con la regione Campania ed il Consorzio unico di bacino approvati ieri in Giunta, si avvia uno straordinario progetto di intensificazione della raccolta differenziata dei rifiuti sul comune di Napoli.

Con l’obiettivo di portare al 100% quella sulla VI municipalità, la stessa in cui è prevista la costruzione del biodigestore approvato in consiglio comunale nel dicembre scorso“. Conclude l’assessore

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.