bolletta

Realizzare una rete di protezione al fine di tutelare i consumatori dal rischio speculazioni nella fase di passaggio dal mercato tutelato al mercato libero. E’ l’obiettivo con cui le Associazioni dei consumatori: Codici, Aiace, AECI e Primo Consumo hanno siglato l’Accordo per la creazione del Gruppo Di Acquisto di energia a tutela del consumatore.

Gruppo d’acquisto, una soluzione per il consumatore

Con l’arrivo del mercato libero, previsto daL 1° luglio 2019, “solo l’unione delle Associazioni in un gruppo di acquisto può rappresentare una soluzione per il consumatore di energia e gas contro le pratiche commerciali scorrette e i contratti non richiesti, o nei confronti di tutte quelle modalità attraverso cui verranno proposte offerte sconvenienti, con il preciso intento di accompagnare in piena trasparenza e garanzia il consumatore verso il mercato libero”, spiega Codici in una nota.

Solo il 30% degli italiani sa della fine della maggior tutela

Da un sondaggio realizzato da Codici è però emerso come la consapevolezza dei consumatori sul tema mercato libero sia ancora troppo limitata. Solo il 30% dei clienti è infatti a conoscenza della fine della tutela e quasi un terzo del campione non ha un quadro chiaro delle sue spese di elettricità e gas. 

Il 70% dei cittadini non sa del passaggio al mercato libero 

Inoltre  l’80% degli utenti non sa in quale mercato dell’energia si trova, mentre  il 70% non sa quali siano le differenze tra mercato libero e tutelato. Ammonta, infine, al   55% la percentuale di intervistarti che non sa che il 1° luglio 2019 ci sarà il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero.  In generale il sondaggio mostra come  l’81% dei consumatori si senta spaesato nel dover scegliere tra più di 500 operatori esistenti sul mercato.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.