Lo storage energetico cresce nei paesi scandinavi

Nidec Asi installa 45 MW di sistemi Bess in Svezia e Finlandia

239

Lo storage energetico cresce nel nord Europa. Il 14 luglio scorso Nidec asi ha reso noto che realizzerà tre sistemi Bess (Battery energy storage system) in Finlandia e Svezia, paesi che guidano l’abbandono dei combustibili fossili a favore di eolico, idroelettrico e solare.

Il progetto in Finlandia

Con una potenza di 30 MW, il sito vicino la città di Lappeenranta nella porzione sud orientale del paese, lo storage energetico cresce nel Paese e, anzi rappresenta il più grande impianto Bess dei paesi scandinavi. Realizzato per Neoen, uno dei più importanti produttori indipendenti di energia da rinnovabili a livello globale, fornirà alla rete elettrica nazionale i vantaggi di uno stoccaggio di energia rapido e sicuro, volto a scongiurare le criticità dovute a picchi di richiesta e a stabilizzare l’intera rete. In pratica Nidec Asi fornirà e installerà tutti i componenti Bess, compresi i sistemi ausiliari fino al punto di connessione alla rete situato all’interno della sottostazione Fingrid.

Gli altri due progetti in Svezia

Sviluppati nei siti di Lowen ed Edsele i due progetti con una potenza rispettivamente di 9 e 6 MW saranno realizzati per Uniper se. Come per l’infrastruttura finlandese, l’attività di Nidec Asi sarà finalizzata all’installazione di sistemi di stoccaggio a batterie per evitare congestionamenti della rete, lo stoccaggio delle eccedenze di energia prodotta da rinnovabili e la successiva immissione in rete per prevenire carenze durante i picchi di richiesta.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.