Morassut: “La politica deve governare, non commissariare”

“Generalizzare la figura commissariale ed estenderla a tutte le opere pubbliche e magari anche ad interventi strategici come le bonifiche ambientali sarebbe una sconfitta dello Stato". La nota del sottosegretario del ministero dell'Ambiente, Roberto Morassut

205
Morassut illusione commissarioSarebbe una “sconfitta per lo Stato” l’illusione che il “Commissario” sia “la carta risolutiva per fare le cose, una vecchia formula di destra rivelatasi, ogni volta, un grave errore”. Così in una nota il sottosegretario del ministero dell’Ambiente, Roberto Morassut, commenta la posizione del vice ministro alle Infrastrutture Giovanni Carlo Cancelleri, Cinque Stelle, che ha proposto la nomina di 100 commissari per altrettante opere.
Generalizzare la figura commissariale ed estenderla a tutte le opere pubbliche e magari anche ad interventi strategici come le bonifiche ambientali sarebbe una sconfitta dello Stato che finirebbe per divorare se stesso. Troverebbe l’opposizione del PD, certamente la mia. Invece occorre elevare la capacità tecnica delle amministrazioni e lavorare in ordinario con efficienza e trasparenza. La politica deve governare, non commissariare”.

Il Commissario: “Confondere l’efficienza con le deroghe sistematiche alle regole”

“La riforma del Codice appalti e le ulteriori modifiche in corso di redazione, proprio nel DL semplificazioni – continua il sottosegretario – servono a questo. Sarebbe grave che questa maggioranza e questo governo seguissero la strada tradizionale della destra di confondere l’efficienza con le deroghe sistematiche alle regole. Questa strada ha portato sempre disastri, cattive opere e sprechi sia nella forma del General contractor della Legge obiettivo, sia nel ricorso patologico alla figura del ‘Commissario’. Inoltre, con tanti soldi in ballo, è alto il rischio di mettere l’Italia in mano a poche persone non sempre affidabili e trasparenti. Ne parleremo con franchezza anche nel Governo in occasione del DL semplificazioni”.
Leggi anche l’intervista a Morassut su e7 sul consumo di suolo:Giornata della Terra, ripartiamo dal suolo”
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.