La Commissione propone una nuova iniziativa, denominata React-EU. L’obiettivo è ”aumentare il sostegno agli Stati membri da destinare alle politiche di coesione”. Il tutto per “rendere le loro economie più resilienti e sostenibili nella fase di ripresa dalla crisi”. Inoltre l’iniziativa contribuirà a colmare il divario tra le misure di risposta immediata e la ripresa a più lungo termine.

Il pacchetto React-EU, la nuova iniziativa della Commissione europea

Il pacchetto React-EU comprende 55 miliardi di euro di finanziamenti aggiuntivi che saranno resi disponibili per il periodo 2014-2020 a titolo del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr), del Fondo sociale europeo (Fse) e del Fondo di aiuti europei agli indigenti (Fead). Tali finanziamenti aggiuntivi saranno erogati nel 2021-2022 nel quadro di Next generation EU e, già nel 2020, attraverso una revisione mirata dell’attuale quadro finanziario.

Fornire un sostegno ancora maggiore agli investimenti per la ripresa

La Commissione sta adeguando le sue proposte relative ai futuri programmi della politica di coesione e della politica sociale. Il tutto con l’obiettivo di fornire un sostegno ancora maggiore agli investimenti per la ripresa.

Rafforzare il meccanismo per una transizione giusta

La Commissione sta rafforzando il meccanismo per una transizione giusta, elemento chiave del Green deal europeo, per garantire l’equità sociale nella transizione verso un’economia climaticamente neutra nelle regioni carbonifere e ad alta intensità di carbonio più vulnerabili.

Un meccanismo di prestito pubblico a sostegno degli investimenti verdi insieme alla Bei

La Commissione europea ha presentato la sua proposta per un meccanismo di prestito del settore pubblico nell’ambito del meccanismo di transizione equa. “La struttura sarà attuata con il coinvolgimento della Banca europea per gli investimenti e incoraggerà gli investimenti a sostegno della transizione verso un’economia neutrale dal punto di vista climatico da parte delle autorità del settore pubblico”. Il tutto a beneficio delle regioni ad alta intensità di carbone e carbonio.

Sovvenzioni per 1,5 mld di euro

Lo strumento includerà 1,5 miliardi di euro in sovvenzioni dal bilancio dell’UE e fino a 10 miliardi di € in prestiti dalle fonti proprie della Banca europea per gli investimenti”, si legge in nota. 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.