faib soddisfazione rilancio Faib autostrade ha espresso soddisfazione per il rientro nel testo del DL Rilancio delle delle “attese misure” per il sostegno ai gestori carburanti in autostrada. Il tema si trova all’articolo 40 del provvedimento.

DL Rilancio, Faib  “misure puntano a salvaguardare funzionalità del servizio”

Le misure contenute nel decreto puntano asalvaguardare la funzionalità del servizio dei gestori della distribuzione carburanti nelle aree di servizio autostradale”, spiega in una nota Tonino Lucchesi, presidente della Faib autostrade.

Calo di introiti fino all’80%

I gestori durante il lockdown hanno infatti dovuto rimanere aperti “nonostante il drastico calo dell’erogato e degli introiti, ridotti anche dell’80%, causato dalle limitazioni alle possibilità di spostamento delle persone fisiche sull’intero territorio nazionale”, spiega Lucchesi.

Il ruolo del Mise

Ringraziamo per il ruolo svolto nella trattativa il ministero dello Sviluppo economico che ha saputo trovare la strada per imporre una misura di equità e di giustizia” prosegue.

Un riconoscimento al lavoro dei gestori autostradali

Le misure introdotte ci sembrano  un riconoscimento doveroso al lavoro svolto dai gestori autostradali”. Gli operatori infatti “con senso di responsabilità, hanno continuato l’erogazione del servizio”. L’obiettivo era infatti “non creare ostacoli alla circolazione di persone e beni” in un periodo di emergenza, aggiunge il presidente della Faib autostrade.

“E’ stato raccolto il grido d’allarme delle federazioni”

E’ stato raccolto  il grido di allarme delle Federazioni che in più occasioni hanno chiesto il riconoscimento dell’accredito figurativo dei contributi previdenziali e assistenziali in proporzione al periodo di effettivo servizio prestato”. 

Lucchesi: soddisfazione per inserimento misura nel testo 

Lucchesi ha espresso inoltre soddisfazione l’introduzione della misura già prima dell’iter conversione parlamentare. “Il Governo ha mostrato di essere convinto della drammaticità della situazione in autostrada”, ha sottolineato.  Il Governo ha infatti recuperato “la norma per i gestori autostradali intervenendo prima della pubblicazione in Gazzetta. I lunghi tempi della conversione “potevano essere insostenibili per le gestioni”, sottolinea Lucchesi.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.