biogas
biogas

Favorire e stimolare lo sviluppo della produzione di biogas e biometano in agricoltura, questo l’obiettivo della partnership tra Bnl Bnp Paribas e il Cib – Consorzio italiano biogas, per agevolare l’accesso al credito delle imprese agricole associate.

Questo accordo si inserisce nella strategia della Banca per il supporto a imprese e filiere produttive”, ha dichiarato Luca Bonansea, direttore della Divisione retail banking di Bnl Bnp Paribas. “Anche per questo motivo abbiamo voluto creare il desk Bnl Agrinetwork, specializzato in energie rinnovabili, circular economy e green. La transizione energetica è una delle più grandi sfide del nostro tempo e crediamo fermamente di poter contribuire al cambiamento positivo supportando, anche grazie ad un partner come il Consorzio italiano biogas, le imprese agricole che operano nel campo delle bio-energie”.

Il Cib collaborerà con la Banca mettendo a disposizione la propria esperienza tecnico-scientifica, maturata in anni di esperienza nel settore, per la valutazione tecnica dei progetti e di investimenti sul biometano.

“L’accordo raggiunto con Bnl rappresenta uno strumento importante e strategico per dare nuovo slancio agli investimenti e alle opportunità previste dal percorso del Pnrr per lo sviluppo del nostro settore. In questo momento la collaborazione con la rete bancaria è fondamentale per favorire l’accesso al credito e sostenere l’impegno della filiera per raggiungere gli obiettivi sfidanti posti dalla transizione ecologica e digitale”, dichiara Piero Gattoni, presidente Cib – Consorzio italiano biogas.  

La Banca dunque mette a disposizione delle imprese agricole associate a Cib dei servizi di supporto finanziario, attraverso la consulenza qualificata dei propri specialisti. La consulenza normativa e finanziaria è strumentale alla realizzazione di progetti produttivi di imprese agricole di ogni dimensione.

I dati sulla produzione di biogas

Dai dati del Cib, risulta che la produzione di biogas in agricoltura per produrre energia elettrica rinnovabile, ha fatto registrare 4,5 miliardi di euro di investimenti, creando più di 12mila posti di lavoro. 

Il settore del biogas in agricoltura, attualmente, rappresenta l’84% del totale degli impianti italiani e gli impianti di biogas agricoli sono più di 1700 sul territorio nazionale, pari ad una potenza installata di 1014MW.

Inoltre, il Pnrr destina 1,9 miliardi di euro per finanziare la conversione degli impianti da biogas e renderli utili alla produzione di biometano e per realizzare nuovi impianti che adottino pratiche agro-ecologiche.

Entro il 2026, da obiettivi, la produzione andrà portata a oltre 4 miliardi di metri cubi di biometano, ovvero il 30% del totale delle forniture di gas naturale che viene importato dalla Russia.

Il Piano RepowerEu della Commissione Ue prevede una capacità produttiva di biometano fino a 35 miliardi di metri cubi entro il 2030 all’interno dell’Unione. 

Il progetto Farming for Future del Cib

Il Cib ha tracciato una road map di dieci azioni per la transizione agro-ecologica dell’agricoltura, in seguito alle potenzialità del settore per raggiungere gli obiettivi climatici. Al 2030, le emissioni del settore agricolo potrebbero essere abbattute del 32% ed essere ridotte ulteriormente del 6% quelle nazionali di CO2 legate all’uso di energia fossile.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.