Riparte “Obiettivo terra”, il concorso fotografico sui parchi naturali

Le premiazioni nel giorno della Terra il 22 aprile

414

Al via la nuova edizione di “Obiettivo Terra”, il concorso di fotografica geografico-ambientale promosso da Fondazione UniVerde e Società Geografica Italiana Onlus, l’appuntamento annuale con la natura dedicato ai fotoamatori, con oggetto i Parchi Nazionali, Regionali, Interregionali e dalle Aree Marine Protette d’Italia.

L’invio degli scatti può avvenire dal 21 dicembre 2018 al 21 marzo 2019. La cerimonia di premiazione del contest nazionale si terrà il 19 aprile 2019 in occasione della 49a Giornata Mondiale della Terra (22 aprile).

Chi può partecipare

Il concorso è aperto a tutti i cittadini, italiani e stranieri, residenti o domiciliati in Italia che abbiano compiuto i 18 anni di età entro il 21 marzo 2019. La partecipazione è totalmente gratuita, e avviene tramite la registrazione e il caricamento della foto al portale www.obiettivoterra.eu. E’ possibile inviare una sola foto per partecipante. Al vincitore verrà consegnato il primo premio di € 1.000 (euro mille) e una targa ricordo dai soggetti promotori. La foto sarà esposta in una delle piazze centrali di Roma.

Le menzioni speciali

Tra le foto candidate, saranno selezionate anche le vincitrici delle Menzioni per ognuna delle seguenti categorie: Alberi e foreste; Animali; Area costiera; Fiumi e laghi; Paesaggio agricolo; Turismo sostenibile; Borghi (alla più bella foto di un borgo all’interno di un parco italiano, in collaborazione con l’Associazione “I borghi più belli d’Italia”); Earth Day (allo scatto che meglio rappresenti l’accessibilità e la fruibilità per le persone con disabilità e a ridotta mobilità in un parco, in collaborazione con FIABA Onlus); Matera: Capitale europea della Cultura 2019 (un premio alla più bella foto del Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano per celebrare Matera, Capitale europea della Cultura 2019); Obiettivo Mare (alla migliore foto subacquea scattata in un’Area Marina Protetta, in collaborazione con Marevivo); Patrimonio geologico (un premio in collaborazione con la Società Italiana di Geologia Ambientale – SIGEA alla foto che meglio rappresenti il patrimonio e il paesaggio geologico.

Sono inoltre istituiti i seguenti premi speciali, alle Aree Protette che si siano maggiormente distinte nel favorire la transizione alla mobilità elettrica e sostenibile (in collaborazione con COBAT) e l’accessibilità e la fruibilità per le persone con disabilità e a ridotta mobilità (in collaborazione con FIABA Onlus).

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.