Energia dalle onde, la ricerca in Australia

964

OndadelmareL’Australian Research Council ha previsto un sostegno di 256mila dollari alla ricerca scientifica condotta da Bombora Wave Power e Australian Maritime College, al fine di fare un passo avanti nel settore dell’energia generata dal moto ondoso del mare, attraverso lo sviluppo di un design più performante degli specifici convertitori.

Il sistema sviluppato da Bombora prevede delle unità da 1.5 MW che possono potenzialmente offrire energia rinnovabile a circa 500 abitazioni (con un risparmio di CO2 corrispondente a 825 auto in meno in strada).

Secondo il direttore della società Shawn Ryan: “Le onde sono una abbondante, inesauribile e non sfruttata fonte di energia rinnovabile che è significativamente meno variabile e più prevedibile rispetto alle altre fonti rinnovabili come l’eolico o il solare. Il nostro sistema è dotato di una robusta struttura montata sul fondale con una membrana flessibile che gli permette di resistere alle tempeste e sfruttare una maggiore percentuale di energia dalle onde disponibili”.

La ricerca scientifica del prossimo futuro punteranno alla migliore calibrazione di modelli al computer e alla comprensione delle caratteristiche tecniche idrodinamiche del sistema.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.