Riduzione delle cause del cambiamento climatico, protezione degli ecosistemi, tutela dell’oceano dalla radiazione solare e misure volte a favorire la capacità di adattamento biologico ed ecologico delle specie. Sono questi i quattro ambiti di intervento all’interno dei quali un gruppo di ricercatori del CNRS e l’Università della Sorbona ha individuato delle possibili soluzioni da applicare per contrastare il fenomeno del climate change negli Oceani. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Frontiers in Marine Science lo scorso 4 ottobre 2018.

Alcune soluzioni proposte

Tra le misure su cui gli scienziati suggeriscono di puntare ci sono lo stoccaggio del carbonio, lo sviluppo delle energie rinnovabili marine e la limitazione dello sfruttamento incondizionato e unidirezionale di risorse. Oltre a questo è importante creare delle aree marine protette e spostare alcune specie in nuovi habitat più favorevoli o addirittura modificarle geneticamente per far sì che sopravvivano in un ambiente marino con temperature più alte. Nello studio viene inoltre menzionata l’importanza di valutare in modo attento soluzioni come le geoingegneria che, se non affrontate con un approccio olistico, potrebbero creare delle criticità.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.