DigiRinnovabili: i trend delle FER sul web

604

Il 2009 è stato l’anno di “eolico”, il 2010 di “fotovoltaico”, il 2011 di “energie rinnovabili” e il 2015 di “luci led”. Non si tratta di analisi sull’installato delle varie fonti o sullo sviluppo di sistemi efficienti, ma dei trend con cui queste parole (“keyword”) vengono ricercate nel web.

Si apre così il primo appuntamento con la nuova rubrica di Canale Energia, redatta da Fly Solartech Solutions PVcompare  (operatore della filiera fotovoltaica), che attraverso i principali motori di ricerca (Google Europa, Yahoo inc e Bing) ha eseguito un’analisi comparando i trend di ricerca con l’ammontare delle ricerche per specifiche chiavi (“eolico”, “fotovoltaico”, “energie rinnovabili” e “luci led”, appunto).

 

Scopo dello studio è capire l’evoluzione numerica e di comportamento degli utenti quando s’informano su questo specifico settore. Da un punto di vista geografico, ad esempio, per la keyword “fotovoltaico” la regione con maggior interesse dal 2004 a oggi è stata la Sardegna, per “eolico” la Basilicata, per “luci led” il Piemonte, per “energie rinnovabili” l’Umbria.

Nel grafico si può notare come la keyword “fotovoltaico” sia quella che ha avuto la maggiore attenzione da parte degli “users web” dal 2004 a oggi, pur avviando un declino dal 2010, al pari di tutte le keyword selezionate tranne “luci led” (per quest’ultima il picco d’interesse lo si sta avendo in questi anni, ciò denota un mercato non ancora maturo e vicino al suo boom d’espansione).

Questo trend è legato al fenomeno della “raffinazione della keyword”e implica che all’aumentare di consapevolezza e conoscenza dell’argomento l’utente modifichi la sua ricerca portandola da “short key” (una o al massimo due parole generiche che denotano il nome del prodotto o del servizio) a “longtail keyword” (chiavi di ricerca dalle due a più parole che si articolano per ricercare informazioni precise).

Da tutto ciò se ne deriva che dal 2004 al 2010-11 gli utenti hanno assunto una maggiore consapevolezza, andando ad abbandonare keyword generiche per trasferirsi su keyword più specifiche.

Successivamente, abbiamo approfondito relativamente alla keyword generica che in assoluto ha catturato maggiore attenzione da parte degli italiani (fotovoltaico) e abbiamo selezionato chiavi più complesse con le quali gli utenti hanno cercato maggiori informazioni.

Abbiamo dunque messo in relazione la chiave generica “fotovoltaico” con chiavi più raffinate. Il risultato è che dal 2012 in poi una semi-long tail quale “impianto fotovoltaico” è diventata quella con il trend di crescita maggiore.

Nelle quote di ricerca, in conclusione, vediamo ritagliarsi una posizione importante keyword meno generaliste rispetto a “fotovoltaico” che, se sommate, arrivano a soddisfare quasi il 45% delle ricerche totali.

Infatti, mettendo in relazione il periodo gennaio 2013 – gennaio 2014 e il periodo gennaio 2014 – gennaio 2015,  la parola “fotovoltaico” ha perso circa il 33,3% del suo bacino d’utenza. Ciò, rispetto a nuove keyword più complesse e specifiche.

Tra queste nuove ricerche nel periodo 2014 – 2015 troviamo: accatastamento fotovoltaico (+120%); incentivi fotovoltaico 2014+100%; accumulo fotovoltaico (+70%); accumulatori per fotovoltaico (+50%). 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email