Upstream off-shore, nuove tecnologie di sicurezza

17

HEADS-Hydrocarbon-Early-Automatic-Detection-SystemSi chiama “Heads” (Hydrocarbon Early and Automatic Detection System) ed è il sistema di individuazione precoce delle fughe di idrocarburi ideato da Repsol e Indra che, come spiegano i responsabili, “consente di portare a un limite superiore la sicurezza nelle operazioni dell’industria energetica in mare. Oltre venti esperti tra tecnici e ricercatori sono stati coinvolti nello sviluppo del sistema, unico al mondo, e si è appena concluso con successo il periodo di prova nel Complesso industriale Repsol di Tarragona”.

Nel dettaglio, questa tecnologia rivolta all’industria petrolifera combina sensori di monitoraggio, interpretazione automatica e alert senza un intervento umano previsto, aggiungendo l’interpretazione automatica delle immagini di infrarossi e radar. “La tecnologia permette di incrementare notevolmente l’individuazione di qualsiasi incidenza sull’ambiente marino con un tempo di risposta inferiore ai due minuti”, si riporta nella nota descrittiva.

Altro aspetto qualificante è la sua capacità di identificare varchi nelle vicinanze tramite Ais (Automatic Identification System). “L’obiettivo fondamentale del sistema Ais è di permettere alle navi di comunicare la propria posizione ed altre informazioni rilevanti finalizzate ad avvertire altre navi o stazioni per evitare possibili incidenti. In questo modo, se si verifica un incidente causato da una nave all’interno del suo raggio di azione, Heads è capace di registrare la propria ‘matricola’ e monitorarne l’accaduto”.

La collaborazione ha fatto sì che Repsol mettesse al servizio del progetto i sistemi tecnologici del proprio Centro di Tecnologia Repsol (CTR), che fa uso di un laboratorio capace di riprodurre le condizioni climatiche che ci sono in alto mare. Mentre Indra ha fornito la conoscenza negli algoritmi di interpretazione delle immagini, lo sviluppo e trattamento dei dati in tempo reale, la costruzione e utilizzazione dei radar e telecamere a infrarossi, oltre che i centri di comando e controllo.

Print Friendly, PDF & Email